Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Omicidio Vucciria, 26enne ucciso con tre colpi di pistola
Ascoltati amici e familiari della vittima. Era incensurato

I proiettili sparati contro Emanuele Burgio hanno perforato organi vitali. Non è ancora chiaro se si sia trattato di una lite degenerata o di un agguato premeditato. Gli inquirenti hanno già visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Guarda il video

Marta Silvestre

Tre colpi di pistola al torace. Così sarebbe stato ucciso questa notte, poco prima dell'una, il 26enne Emanuele Burgio che si trovava in via dei Cassari nel quartiere della Vucciria in compagnia di alcuni amici. Sarebbero stati proprio loro ad accompagnare il giovane al Policlinico di Palermo dove è deceduto, dopo circa mezz'ora, a causa delle lesioni provocate dai colpi di arma da fuoco. Tutti e tre i proiettili avrebbero perforato organi vitali. Gli inquirenti della squadra mobile stanno portando avanti le indagini per individuare l'autore dell'omicidio e ricostruire la dinamica dei fatti. Al momento, non è chiaro se il delitto sia arrivato al culmine di una discussione degenerata in strada o se si è trattato di un agguato premeditato

Gli investigatoti della sezione omicidi per tutta la notte hanno interrogato gli amici che erano insieme a Burgio nella zona del popolare mercato palermitano. Adesso, stanno sentendo anche alcuni parenti della vittima che, fuori dall'ospedale, avrebbero ripetuto più volte di sapere chi aveva ammazzato Emanuele. Intanto, sono già state visionate anche le immagini dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. Si tratta degli impianti di sicurezza degli esercizi commerciali, soprattutto pub e pizzerie che si trovano lungo la strada meta della movida cittadina.

A dare l'allarme alla polizia è stata la telefonata di un residente della zona. L'uomo ha raccontato agli agenti di avere sentito dei colpi d'arma da fuoco sparati nel cuore della notte. Quando le volanti sono arrivate sul posto hanno trovato delle tracce di sangue e i bossoli per terra. I rilievi sono stati effettuati, anche fino alla mattinata di oggi, dagli uomini della Scientifica. Dell'assassino nessuna traccia e anche la vittima era già stata portata al Pronto soccorso. Il 26enne, che era incensurato, è il figlio di Filippo Burgio, ritenuto il cassiere del clan mafioso che regge la zona di Palermo centro. Coinvolto nell’operazione Hybris del luglio del 2011, l'uomo è stato condannato con sentenza definitiva per mafia a nove anni di carcere. Per gli inquirenti, oltre a tenere la cassa della famiglia di Palermo centro, per un periodo avrebbe gestito la posta dell’allora latitante Gianni Nicchi

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×