Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Tifa Licata ma è costretto a stare negli spalti del Palermo
Il caso di Giorgio: «Misure del genere creano tensione»

La scelta dell'osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive impedirà al tifoso gialloblù di poter far festa con amici e parenti che sono arrivati in massa ieri dall'agrigentino. «Andremo insieme a mio fratello e mia sorella allo stadio e poi dovremo separarci»

Andrea Turco

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

«Allucinante». E' la parola che ripete più spesso Giorgio Serio: lavoratore presso una ditta privata, l'uomo è anche un tifosissimo del Licata calcio sin dai tempi gloriosi della seria B e di un allenatore come Zeman, che proprio con la squadra agrigentina cominciò a diffondere il suo verbo a base di notevoli schemi d'attacco e partite che terminavano con punteggi tennistici. Ora finalmente per Giorgio, che da anni vive a Palermo, si apre la possibilità di vedere la sua squadra del cuore, in uno dei tanti derby siciliani di cui è costellata questa serie D.

Alle ore 15 Palermo e Licata si sfidano allo stadio Renzo Barbera. Solo che Giorgio, insieme al figlio di 12 anni, sarà costretto a vedere la partita di questo pomeriggio dagli spalti del Palermo. Il motivo? Ha la residenza nel capoluogo siciliano e, pur essendo tifoso licatese, non può accedere al settore ospiti. Motivi di ordini pubblico, insomma. 

«Ho appreso negli scorsi giorni del provvedimento da parte dell'osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive - racconta il tifoso - Per prevenire eventuali casi di violenza hanno diffuso una nota in cui si stabilisce che se sei residente nella provincia di Agrigento puoi stare unicamente nel settore ospiti. Un provvedimento inconcepibile, visto che storicamente tra i tifosi del Palermo e quelli del Licata ci sono stati sempre buoni rapporti. Non c'è per così dire uno storico, cioè i presupposti affinché possano temersi disordini. Anzi, tra le nostre tifoserie c'è un elemento comune che è l'odio per il Catania».

La scelta dell'osservatorio, non certo inedita (è stata presa anche per altre partite di serie D in questa stagione) , impedirà comunque a Giorgio soprattutto di poter far festa con amici e parenti che sono arrivati in massa ieri da Licata. Fino all'ultimo tutti hanno sperato che l'inghippo potesse risolversi in qualche modo, ma alla rivendita sono stati categorici: pur essendo tutti provenienti dall'agrigentino, bisognerà separarsi.

«E dire che aspettavamo questo momento da tempo, sin da quando abbiamo appreso che il Palermo sarebbe stato in serie D insieme a noi. Invece sia mio fratello che sorella, per dire, saranno nel settore ospiti mentre io e mio figlio dovremo andare tra gli spalti del Palermo - racconta ancora il tifoso licatese - Cioè andremo insieme allo stadio e poi dovremo dividerci per quello che reputo un inesistente motivo di ordine pubblico. Paradossalmente sono misure del genere a creare la tensione».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews