Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Maltempo, città sommersa dopo un acquazzone
Attività allagate: «Ormai qui c'è rassegnazione»

L'acqua ha invaso anche i pronto soccorso del Policlinico e del Civico, tanto che solo l'intervento dei vigili del fuoco ha potuto impedire che la situazione peggiorasse. «Molti cercano di proteggere i negozi con un pannello a baionetta prima di andare via. Ma ieri in pochi lo avevano messo perché il nubifragio è stato improvviso». Guarda il video

Foto di: Facebook Anna Maria D'Amico

Foto di: Facebook Anna Maria D'Amico

Ieri intorno alle 20 un violento acquazzone si è abbattuto sulla città causando allagamenti e incidenti stradali, per fortuna senza conseguenze. Disagi via Messina Marine, vicino all'ospedale Buccheri La Ferla, in piazza Fonderia, alla Cala. Decine le chiamate per interventi dei vigili del fuoco. Allagati anche i pronto soccorso dell'ospedale Civico e del Policlinico dove l'arrivo dei vigili del fuoco con le autopompe ha impedito che la situazione degenerasse: dopo alcune ore tutto è tornato alla normalità. Colpite anche le zone di Mondello e Brancaccio.

Non è andata meglio nella zona dell'Albergheria. «Ieri davanti a villa d'Orleans e in via Re Ruggero era tutto allagato - spiega Marco Sorrentino di Sos Ballarò che vive e lavora nella zona -. C'era un'auto rimasta bloccata. L'acqua scorreva verso via Porta di Castro e come al solito si è creato un vero e proprio fiume. Dove abito io la portineria si è allagata, l'acqua è arrivata fino a quindici centimetri da terra. I negozianti da questa mattina presto puliscono la melma e i liquami che anche questa volta hanno invaso i negozi da sotto le saracinesche. Anche la parte di via Del Ponticello è in queste condizioni». Negli sguardi di negozianti e residenti «ormai c'è rassegnazione. Puliscono e si va avanti. Lavoro qui da quindici anni e c'è sempre stato questo problema», aggiunge Sorrentino. 

Lungo la strada ci sono tante attività, in gran parte artigianali oltre a qualche hotel e b&b, che hanno già ripulito tutto o stanno per finire. «Molti cercano di proteggere i negozi con un pannello a baionetta posto davanti agli esercizi prima di andare via  - spiega il residente - Ma ieri in pochissimi lo avevano messo perché il nubifragio è stato improvviso». Disagi che vanno avanti ormai da anni che sarebbero risolvibili con la realizzazione del collettore sud-orientale, chiesto a gran voce dalla Prima Circoscrizione. Il bando di gara dovrebbe essere pubblicato a ottobre.  

E alla vena già particolarmente idrofoba di Palermo si aggiungono anche i disagi causati dai cantieri. Nella corsia interessata dai lavori per l'anello ferroviario di via Crispi la pioggia ha creato un vero e proprio fiume che ha oltrepassato il marciapiede e si è insinuato sotto i portici, arrivando al livello delle saracinesche di molte attività commerciali, che hanno avuto infiltrazioni. Tra questi, anche se in minima parte, c'è l'Hotel Ibis, dove «l'acqua è entrata, ma senza destare troppa preoccupazione». Diversa la sorte toccata al bar Lucy, poco più avanti. «Sono dovuto scendere qui già stanotte - dice il titolare - per controllare i motori e le pompe. Abbiamo trovato tutto allagato, così come i nostri vicini. Siamo allo stremo. È già successo prima, ma con questo cantiere che procede a rilento va molto peggio: le fognature non funzionano come dovrebbero e diversi tombini sono rotti. Non ne possiamo più. Inoltre il fatturato è calato del 40 per cento». E tante auto hanno rischiato di rimanere in panne, visto il grande traffico dell'arteria viaria sul mare.  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×