Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Open Arms, il processo a Matteo Salvini entra nel vivo
Le autorità italiane ricostruiscono fatti dell'agosto 2019

Una lunga udienza all'aula bunker del carcere dell'Ucciardone, a Palermo. Si parla ancora una volta dei rifiuti dell'imbarcazione battente bandiera spagnola di attraccare a Malta e dell'interdittiva, che non portava solo la firma dell'allora ministro dell'Interno

Gabriele Ruggieri

Il processo a Matteo Salvini entra nel vivo, stamattina difronte a i giudici di Palermo, hanno parlato in qualità di teste alcuni ufficiali della guardia costiera, che hanno raccontato la loro versione di quanto accaduto nell'agosto del 2019, quando la nave della ong Open Arms rimase a largo delle coste siciliane carica dei migranti salvati in due diversi naufragi, in attesa di un'autorizzazione ad attraccare. Tra loro l'ammiraglio Sergio Liardo, capo del terzo reparto Piani e operazioni e Imrcc del Comando generale del corpo delle capitanerie di porto. «La Open Arms rifiutò l'offerta di attracco di Malta - dice Liardo - La nave era carica di naufraghi e sicuramente avevano l'obbligo di cercare di sbarcarli prima possibile». Parole su cui ha fatto molto affidamento la legale di Salvini, l'avvocata Giulia Bongiorno, secondo cui sarebbero la dimostrazione delle tante contraddizioni nel comportamento dell'organizzazione non governativa in mare. 

Secondo gli spagnoli, tuttavia, ci sarebbe stato un motivo: Malta aveva infatti garantito possibilità di sbarco a 39 dei 147 migranti soccorsi e la ong aveva rifiutato sostenendo che la decisione di sbarcare solo parte dei naufraghi avrebbe scatenato il caos a bordo. «Il primo agosto del 2019 la nave Open Arms ci comunicò di avere fatto un soccorso di 52 persone, che poi sono salite a 55 - dice inoltre l'ammiraglio - Era una prima comunicazione da parte di Open Arms, visto che non eravamo stati noi a coordinare questa attività. Per questo abbiamo comunicato al ministero dell'Interno. In seguito al decreto Sicurezza bis fu emesso un decreto di interdizione di ingresso in acque territoriali firmato dal ministero dell'Interno, con firma anche del ministero alle Infrastrutture e del ministero alla Difesa».

Alla ong erano stati offerti anche altri due porti in Spagna, ma erano distanti giorni di navigazione e la condizione dei migranti a bordo era critica. «Erano molto provati, in più di un'occasione in diversi si buttarono in mare per cercare di raggiungere Lampedusa a nuoto ed era anche difficile soccorrerli perché non volevano tornare a bordo della nave - spiega un altro teste, Leandro Tringali, dell'Ufficio circondariale marittimo di Lampedusa - I migranti erano tutti a poppa, una donna era a terra svenuta, c'erano casi di scabbia e le condizioni erano molo gravi». Secondo Tringali l'imbarcazione aveva una capienza massima di 19 persone, ma a bordo ce ne erano oltre cento. E alla domanda del magistrato Gery Ferrara sulla possibilità di segnalati che potessero fare pensare alla presenza di terroristi a bordo, Tringali risponde con un secco: «Non mi risulta». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×