Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Esame superato, il Palermo piega il Potenza
Filippi: «Una vittoria ottenuta con la sofferenza»

I rosanero si sono imposti sulla compagine lucana al Barbera con il punteggio di 2-0 grazie ai gol realizzati nel secondo tempo da Fella e dal neo-entrato Silipo. Marconi, capitano di giornata: «Non dobbiamo dare messaggi al campionato ma solo a noi stessi»

Antonio La Rosa

Anche il Potenza si è dovuto arrendere alla legge del Barbera. Sancita da 14 risultati utili di fila, in gare ufficiali, tra vecchia e nuova stagione e che ha punito pure una squadra organizzata e messa bene in campo come quella allenata da Bruno Trocini. Il Palermo, che si è imposto per 2-0 grazie ai gol realizzati nel secondo tempo da Fella e dal neo-entrato Silipo, è in grande salute in questa fase del campionato e, pur non incantando dal punto di vista del gioco, anche oggi ha saputo spostare l’asse dell’incontro dalla propria parte. Le marcature dell'attaccante ex Avellino, che dopo avere siglato al 6' della ripresa il gol del momentaneo 1-0 (sinistro da distanza ravvicinata in seguito ad una carambola tra i centrali rossoblù Cargnelutti e Piana) ha festeggiato con una t-shirt speciale 'a tema' con la proposta di matrimonio per la compagna, e del fantasista scuola Roma a tempo scaduto con un sinistro sotto l'incrocio a tu per tu con il portiere sono il manifesto della ritrovata praticità necessaria per puntare in alto e attraverso la quale i rosanero sanno fare la differenza in partite complicate come quella odierna contro la formazione lucana.

«C’è ancora da correggere tanto sotto molti aspetti - ha sottolineato il tecnico Filippi - bisogna lavorare, ad esempio, sui meccanismi da assimilare durante il lavoro di preparazione alle partite. Nel primo tempo abbiamo faticato a smarcarci tra le linee anche per merito dei nostri avversari ai quali faccio i complimenti perché sono una squadra tosta e organizzata. Poi - ha aggiunto - è andata meglio nella ripresa durante la quale siamo riusciti a capitalizzare le occasioni che creiamo. Sono molto contento, comunque, perché abbiamo ottenuto questa vittoria attraverso il sacrificio e la sofferenza e perché vengono premiati gli sforzi della squadra che si allena sempre molto bene senza tralasciare nulla». Filippi esulta per un successo - il quarto nelle ultime cinque partite - che consente ai rosa di rimanere sulla scia della capolista ma non fa voli pindarici: «Dobbiamo ragionare step by step. Come diceva il grande tennista Agassi: i games si vincono punto dopo punto, poi vengono i set e poi i match. Bisogna fare un passo alla volta, seguendo il percorso che abbiamo tracciato, e in questo modo potremo andare lontano».

Si naviga a vista e ne è consapevole anche il difensore Marconi che oggi al Barbera ha acquisito lo status di capitano in virtù dell’assenza per squalifica del centrocampista De Rose: «Per me è stato un onore indossare la fascia e ringrazio il mister per la fiducia che mi ha concesso. Stiamo facendo bene e dobbiamo proseguire su questa strada. Messaggio lanciato alle dirette concorrenti? Non ci sono messaggi da dare agli altri ma solo a noi stessi attraverso il sacrificio e il lavoro che facciamo durante la settimana». Un lavoro che ha permesso in questo caso di preparare bene (e con un modulo speculare all'avversario, il 3-5-2, come avvenuto una settimana fa ad Andria) una gara piena di insidie contro una squadra temibile nonostante le evidenti difficoltà in trasferta testimoniate dallo zero ancora presente nella casella dei successi esterni in questo campionato. «Al Barbera i nostri avversari tendono sempre a dare qualcosa in più per provare a metterci in difficoltà. Detto questo, è uno stadio che esalta anche noi e il fatto di potere contare sul calore dei nostri tifosi è fondamentale per il nostro cammino. Oggi, anche se c'è sempre da migliorare, siamo stati compatti in campo e alla fine penso che il risultato sia giusto». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×