Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Cambio ai vertici di Hera Hora, esce Mirri senior
Il nuovo presidente del Cda è Enrico Muscato

Il padre del presidente rosanero Dario aveva votato a favore della liquidazione della società, scenario che avrebbe reso inefficace il recesso delle quote esercitato dall'ex socio di minoranza Di Piazza. Rinviata a novembre, intanto, l'udienza che riguarda la sua richiesta di sequestro conservativo dei beni della proprietà

Antonio La Rosa

Foto di: Stadionews

Foto di: Stadionews

Cambio al vertice di Hera Hora, la controllante (per il 99 per cento, l’1 per cento lo detiene l’Associazione Amici Rosanero, soggetto ufficialmente riconosciuto dal club in rappresentanza dell’azionariato popolare) del Palermo Football Club. Sulla proprietà del sodalizio rosanero soffia un’aria di cambiamento generata dalle dimissioni di Daniele Mirri. Il padre del presidente rosanero Dario è uscito di scena già da alcuni mesi in seguito ad alcuni contrasti interni: a marzo, in occasione dell’assemblea, lui aveva votato a favore della liquidazione di Hera Hora, soluzione che avrebbe reso inefficace il diritto di recesso delle quote esercitato dall’ex vicepresidente Tony Di Piazza. Di Piazza e Mirri (il cui voto ha fatto da ago della bilancia) invece hanno optato per il no. E a proposito dell’imprenditore italo-americano, in virtù del tempo necessario per esaminare le memorie presentate dalle due parti, è stata rinviata all’8 novembre l’udienza relativa all’istanza dell’ormai ex socio di minoranza che fa riferimento alla richiesta del sequestro conservativo dei beni di Hera Hora come forma di tutela del credito vantato da Italplaza (società di cui Di Piazza, che avrebbe chiesto quasi 12 milioni, è il rappresentante legale) in relazione al rimborso della sua quota.

Si preannuncia, di fatto, una battaglia legale con tempi piuttosto lunghi: «E’ inutile aggiungere altro, ribadisco che è una materia di competenza più che altro degli avvocati – ha spiegato Mirri presso la Tonnara Florio a margine della presentazione del rinnovo della partnership tra il club rosanero e l’ASD Palermo Calcio Femminile – se queste diatribe con Di Piazza possono intralciare eventuali trattative per la cessione della società? Mi auguro di no, lo spero soprattutto per il Palermo. Da circa cinque mesi stiamo portando avanti un percorso con la banca d’affari Lazard (incaricata di individuare soggetti affidabili interessati a rilevare il pacchetto azionario, ndr). Ci vuole del tempo proprio perché vogliamo che le cose siano fatte bene».


A proposito di riorganizzazione del Cda di Hera Hora, il numero uno della società di viale del Fante sarà affiancato da due nuove figure, un commercialista esperto nel settore e un avvocato di fiducia della proprietà. Si tratta rispettivamente di Enrico Muscato, professionista milanese adesso al vertice di Hera Hora e con un passato in qualità di sindaco nel Torino di Urbano Cairo, e di Stefano Monasteri, uno dei compagni di viaggio di Mirri in questa avventura a tinte rosanero. Fa registrare dei passi avanti, intanto, l’iter che culminerà con la nascita del centro sportivo. Il Comune di Torretta ha dato il benestare sia per il rifacimento del manto in erba sintetica dell’impianto comunale affidato in concessione al Palermo sia per l’impegno di spesa necessario per lo sbancamento del terreno a ridosso dell’area.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×