Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Area del Foro Italico dedicata a Gino Strada e Teresa Sarti
«Trasformare la loro visione in nostro impegno quotidiano»

L'amministrazione comunale di Palermo ha resto noto di avere già avviato l'iter per l'intitolazione a entrambi i fondatori di Emergency. Il sindaco Leoluca Orlando ha ricordato anche di avere già conferito, nel 2014, la cittadinanza onoraria a Gino Strada 

Redazione

In occasione del trigesimo dalla scomparsa di Gino Strada, l'amministrazione comunale rende noto di avere avviato l'iter di intitolazione di un'area al Foro Italico dedicata alla memoria di Strada e della moglie Teresa Sarti, entrambi fondatori di Emergency.

«L’esperienza di entrambi è una lezione per tutti e un monito agli Stati indifferenti e molto spesso ostili alle fasce sociali e alle persone in precarie condizioni, esposte a sofferenze e alla morte», ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. «Nel 2014, ho conferito a Gino Strada la cittadinanza onoraria per il suo impegno e quello di Emergency nel mondo e anche a Palermo per aver cura della vita e degli invisibili ai margini della società. Adesso - ha aggiunto il primo cittadino - con l'intitolazione di un'intera area, in una zona che con il lungomare dedicato a Yasser Arafat, ha un grande valore simbolico, si fa un ulteriore passo per rendere indelebile nella memoria dei palermitani l'impegno in difesa dei diritti umani di Gino Strada e Teresa Sarti».

«Una città sa raccontarsi anche attraverso una trama diffusa di segni che ricordano storie individuali e collettive - ha affermato l'assessore alle Culture Mario Zito - Teresa e Gino Strada ci raccontano di "un mondo che dovrebbe essere così: chi ha bisogno va aiutato". Il finale del loro racconto - ha aggiunto - lo sceglierà ciascuno di noi con la promessa di raccogliere la loro visione per trasformarla in impegno e prassi quotidiana». Per l'iniziativa a esprimere gratitudine è stata la presidente di Emergency Rossella Miccio. «Alla città di Palermo siamo legati da molti anni - ha dichiarato - Nel 2006 abbiamo aperto il nostro primo ambulatorio in Italia per curare chi era escluso dal sistema sanitario nazionale. Quell’ambulatorio è stato il punto di partenza da cui abbiamo avviato il nostro impegno di cura. Ricordare chi si è tanto dedicato ai diritti umani è importante, ma deve essere un primo passo perché il Foro italico diventi un luogo di rispetto, accoglienza, solidarietà, valori che sono alla base dell’azione della nostra associazione in Italia e nel mondo».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×