Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

La Coppa Italia inaugura la stagione dei rosa
Filippi: «Per noi è come se fosse campionato»

Il Palermo è impegnato in casa contro il Picerno nel primo turno eliminatorio. Torna il pubblico sugli spalti. Il tecnico, intenzionato a disegnare lo scacchiere con il 3-4-1-2, dovrà rinunciare agli indisponibili Accardi e Valente

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Finito il warm-up prestagionale è arrivato il momento delle partite vere. Quelle che mettono qualcosa in palio. Il primo match ufficiale del Palermo edizione 2021/22 è l’incontro casalingo con l’AZ Picerno in programma oggi alle 17,30 (diretta tv su Eleven Sports) e valido per il primo turno eliminatorio della Coppa Italia di serie C. E’ una partita da dentro o fuori. Chi passa - in caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari ci saranno i supplementari ed eventualmente i calci di rigore - al turno successivo affronterà una tra Monopoli e Potenza. Che Palermo vedremo? Inevitabile, quasi a ridosso del fischio di inizio, porsi questa domanda prendendo spunto dai segnali emersi nelle battute conclusive della scorsa stagione culminata con l’eliminazione ad opera dell’Avellino al primo turno nazionale dei playoff e da un precampionato nel corso del quale, pur essendo ancora in fase di rodaggio, la squadra ha dimostrato comunque di avere dei concetti e dei principi di gioco riconoscibili.

Contenuti validi da adattare, nel caso specifico, ad una sfida che nasconde diverse insidie riconducibili sia all’imprevedibilità dell’avversario (i lucani, riammessi in serie C in seguito alla rinuncia del Gozzano e alle mancate garanzie fidejussorie presentate dall’FC Messina, hanno chiuso lo scorso campionato di D ad una sola lunghezza dalla capolista Taranto nel girone H e presentano individualità di livello soprattutto in attacco) sia all’incognita relativa alle condizioni di un Palermo che, complice il mercato aperto, è ancora in costruzione. «Abbiamo preparato la gara come se fosse campionato – ha sottolineato il tecnico Filippi – il Picerno è una squadra attrezzata bene ed è tornata subito nel circuito della C dopo l’esclusione per vicissitudini extra-campo. Voglio un approccio forte e spero di vedere una partita in cui siamo noi a correre e loro a rincorrere. Dalla mia squadra voglio vedere tutto ciò che serve per affrontare una sfida di campionato a tutti gli effetti, ovvero intensità, applicazione e la giusta determinazione». Inevitabilmente il Palermo non può essere considerato in questo momento un prodotto finito. «Ci sono ancora dieci giorni prima della fine del mercato e vedremo se ci sarà la possibilità di ritoccare la rosa. Contro il Picerno, in ogni caso, andrà in campo l’undici che garantisce la migliore prestazione. Andrà in campo chi sta meglio allo stato attuale, non chi può stare bene tra una settimana. Emozione? C’è perché si tratta della prima gara ufficiale di una stagione per noi importante e perché ci sarà il pubblico, un fattore che è mancato nelle partite che ci eravamo ormai abituati a vedere e giocare».

E restando in tema di pubblico, a proposito del quale in relazione a questa partita va registrato il successo dell’iniziativa organizzata dal club in collaborazione con l'Asp a favore della campagna di vaccinazione e testimoniato dalle 150 persone che hanno deciso di sottoporsi al vaccino allo stadio ricevendo contestualmente un biglietto gratis, nel rispetto di tutte le normative di sicurezza vigenti «i posti a sedere – comunica il sito ufficiale del club di viale del Fante – sono resi disponibili in modo da tenere sempre un posto libero tra due vendibili con una disponibilità massima di 8750 spettatori» divisi tra tutti i settori della Tribuna e gli anelli inferiori delle due Curve e della Gradinata.

Ventitré i convocati. Out, oltre agli indisponibili Accardi (alle prese con un problema muscolare al polpaccio accusato nell’amichevole contro l’Enna dello scorso 8 agosto) e Valente (avviato gradualmente verso il recupero in seguito al trauma contusivo al dito di un piede rimediato durante il ritiro), gli esuberi Broh, Crivello e Somma. Tra gli effettivi figura anche il neo-acquisto Dall’Oglio ma il centrocampista, reduce da un taglio all’altezza del sopracciglio sinistro, partirà dalla panchina. Filippi sembra intenzionato a disegnare il suo scacchiere con il 3-4-1-2 con Floriano unico trequartista a supporto del tandem composto da Brunori e Soleri. In difesa semaforo verde per Buttaro che, dovendo saltare le prime tre giornate di campionato in quanto squalificato, verrà impiegato in Coppa Italia. E, salvo sorprese, agirà sul centrosinistra della linea a tre completata da Lancini e Marong. C’è, inoltre, il dubbio Pelagotti-Massolo in porta. Reparto che, a differenza della scorsa stagione, in questo momento non ha certezze in termini di titolarità.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×