Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Valledolmo, da paese quasi Covid free a zona rossa
«Avremmo voluto continuare con le vaccinazioni»

Nel Comune del Palermitano, che fino a qualche settimana fa era stato soltanto lambito dalla pandemia, i casi sono 22. Non c'è tuttavia un focolaio, ma situazioni diverse: dal caso scolastico al sospetto di un festeggiamento non ufficiale

Gabriele Ruggieri

Foto di: Salvatore Gugino

Foto di: Salvatore Gugino

I positivi a Covid-19 a Valledolmo sono 22, un numero importante se rapportato alle dimensioni del Comune del Palermitano. Lo stesso che fino a poche settimane fa era riuscito a tenersi abbastanza al sicuro rispetto al diffondersi della pandemia e che anche quando era stata decretata la zona rossa in tutta la provincia contava pochissimi casi. Oggi, mentre a Palermo per la prima volta il servizio di tamponi drive-in dell'hub della Fiera del Mediterraneo fa registrare zero nuove positività, nel Comune ai piedi delle Madonie c'è una certa apprensione.

«Penso che molte siano state delle casualità - dice a MeridioNews il presidente del Consiglio comunale, Peppuccio Catania - Si parla di casi che provengono da ragazzi che alloggiano nel convitto di un istituto scolastico fuori paese, che però sono stati circoscritti. Ci sono casi di persone che in teoria erano andate a vaccinarsi in un contesto come quello di Petralia, dove dicevano di avere trovato confusione e dopo due settimane si sono scoperti positivi. C'è stato il caso scolastico, con un bambino prima, e un secondo poi, trovati positivi dopo il tampone a tappeto per tutta la classe, ma in quest'ultimo caso il contagio proveniva dalla mamma, che insegna da fuori ed è in ospedale. Sono tante situazioni diverse, non è sempre semplice capire da dove sia arrivato il contagio».

Da ieri il numero delle persone in quarantena si è comunque notevolmente abbassato, visto il via libera concesso alle famiglie degli alunni della classe dei due ragazzini positivi, una volta avuto l'esito del tampone molecolare. E c'è pure chi insinua che il virus si sia diffuso dopo alcuni festeggiamenti non ufficiali in onore di Santa Rita. Questo per i diversi casi di persone positive che fanno parte della confraternita devota alla santa senese. 

E insieme alla zona rossa è arrivato anche lo stop alle vaccinazioni all'interno del Comune. «Abbiamo chiesto con forza che si potessero confermare le somministrazioni - continua Catania - ma l'esercito ha detto che non vaccina nelle zone rosse, secondo direttiva dell'Asp. Abbiamo obiettato che siamo stati in grado da soli, con i medici dell'Asp e grazie alla protezione civile, di vaccinare in palestra in condizioni eccellenti: prenotazioni, orario e cadenza precisa, ma non ci è stato concesso di andare avanti. Avevamo quasi 400 persone in attesa della prima dose ed è saltata la somministrazione. Ora dal 16 giugno c'è il richiamo della seconda dose e se il principio è lo stesso potrebbe slittare di qualche giorno». 

I vaccinati nel Comune superano comunque i 400, anche se non tutte con la somministrazione di entrambe le dosi. «Sono tati 190 l'ultima volta - continua Catania - in totale sono non meno di 350 vaccinazioni, numero che cresce considerando le somministrazioni fatte a domicilio e i cittadini che sono andati a vaccinarsi a Petralia, Lercara, Cefalù o Palermo. Però non tutti con la seconda dose».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×