Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Vecchio Palermo, collegio di garanzia scagiona Macaione
«Non ha partecipato ad atti gestionali antieconomici»

Per l'ex vicepresidente della società ormai fallita, così come per il presidente Alessandro Albanese e per John Michael Traecy, è escluso da ogni addebito in quanto estraneo ai danni procurati alla società attraverso operazioni finanziarie temerarie

Redazione

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

L'ex vice presidente del U.s. Città di Palermo, Vincenzo Macaione «non ha violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, non risulta aver partecipato all'adozione di atti gestionali della società antieconomici e che ne hanno comportato il dissesto, ma risulta, al contrario, che ha ripetutamente sollecitato gli interventi di ricapitalizzazione necessari al risanamento della società». Ad affermarlo è il Collegio di garanzia dello Sport che ieri sera ha depositato le motivazioni della sentenza emessa qualche settimana fa con cui è stato accolto il ricorso dei legali di Macaione. 

Il manager era stato citato nel procedimento disciplinare legato alla gestione del vecchio Palermo Calcio e al suo successivo fallimento. Macaione era assistito dall'avvocato tributarista Alessandro Dagnino e dall'avvocato Ambrogio Panzarella, rispettivamente managing partner e senior associate dello studio legale Lexia Avvocati. La decisione è stata assunta da un collegio di cinque persone guidato da Franco Frattini (presidente) e composto da Dante D'Alessio (Relatore), Mario Sanino, Manuela Sinigoi e Massimo Zaccheo. 

Con la sentenza il collegio di garanzia del Coni, organo di giustizia di massimo grado nell'ordinamento sportivo, ha escluso ogni addebito anche per l'ex presidente Alessandro Albanese e per Jonh Michael Traecy. Il procedimento verteva sulle responsabilità per i danni provocati alla società sportiva. I soggetti coinvolti secondo le accuse della Procura sportiva, avrebbero cagionato un danno alla società attraverso alcune operazioni, quali l'acquisto di rami d'azienda finalizzati alla compensazione di debiti fiscali con crediti d'imposta inesistenti. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×