Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Comune, Leoluca Orlando annuncia due nuovi assessori
Sala al Patrimonio, Martorana alle attività produttive

Sostituiscono i dimissionari Costumati e Piampiano, usciti dalla giunta dopo la rottura con Italia Viva. Al primo andrà anche la delega ai cimiteri, con il compito di risolvere l'emergenza sepolture. Esordio in politica per la commercialista

Gabriele Ruggieri

Sono Toni Sala e Cettina Martorana i due nuovi assessori scelti dal sindaco Leoluca Orlando per completare la rosa della giunta. Al primo, consigliere di Avanti Insieme - primo esponente a entrare in giunta per la lista civica -, ingegnere all'Ismett, avrà la delega al Patrimonio, transitata per un breve periodo tra le mani di Toni Costumati, dimissionario assessore in quota Italia Viva, così come il collega Leopoldo Piampiano. Una delega pesante, non fosse che per il fatto che comprende al suo interno la responsabilità dei cimiteri. Starà a Sala, dunque, tentare di risolvere una delle questioni più spinose di tutta la legislatura, quella relativa all'emergenza sepolture, con quasi 900 bare in attesa di collocazione. 

Cettina Martorana è invece il vero volto nuovo della giunta. Commercialista, revisora legale, segretaria del consiglio di disciplina dell'Ordine dei commercialisti, ha diretto finora il collegio sindacale della Sispi. Per decidere del suo esordio in politica ha preferito prendersi un giorno di tempo per riflettere, motivo per cui la prima conferenza stampa di presentazione dei nuovi assessori era stata annullata. 24 ore che sono state comunque chiarificatrici per la neoassessora. Tornano a Sergio Marino invece le deleghe al Verde e ai rapporti con la Reset, lasciate anche queste scoperte da Costumati. 

Sala, a cui vanno anche le deleghe ai Beni confiscati, ai diritti degli animali e all'igiene pubblica, da par suo, ha annunciato che manterrà comunque il posto in consiglio comunale e che la sua priorità, come comprensibile, sarà quella di garantire finalmente delle degne sepolture alle salme in attesa. «La scelta di due professionisti che mettono al servizio della città il loro amore per Palermo ma anche la loro professionalità è la garanzia migliore rispetto a tentativi di frantumazione, di rissa, di contrasti - commenta Orlando - Vado avanti con quei consiglieri comunali che hanno confermato la conferenza rispetto alle elezioni del 2017 e chiamando tutti alle proprie responsabilità, il sindaco anzitutto, l'intera giunta e i due nuovi assessori: la dottoressa Martorana, che voglio ringraziare per il contributo che darà alle attività economiche con la sua professionalità di esperta di bilanci di azienda e l'ingegnere Toni Sala per il contributo che darà per quanto riguarda la gestione del patrimonio comunale, ma anche per affrontare il tema dei beni confiscati e dei cimiteri. Ovviamente la responsabilità è sempre mia e non farò mai mancare il mio sostegno». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×