Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Corruzione, giro di mazzette per trasporto dei malati
Ai domiciliari ex funzionario del Policlinico Giaccone

Nei guai Maurizio D'Angelo, 64 anni, e Alessandro Cacioppo, 49 anni originario di Messina. Al centro dell'inchiesta il servizio svolto all'interno del nosocomio dal 2012 al 2018. Il giro d'affari stimato è di 4,5 milioni di euro

Redazione

Arrestati per corruzione un ex funzionario del Policlinico Paolo Giaccone di Palermo e un imprenditore. Sequestrati 260mila euro. Agli arresti domiciliari Maurizio D'Angelo, 64 anni, ex segretario del Dipartimento dei servizi centrali dell'azienda ospedaliera, e Alessandro Caccioppo, 49 anni, di Messina, ex rappresentante legale della Italy emergenza cooperativa sociale, con sede a Messina. Sono indagati per corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, insieme ad altre tre persone di 41 anni, 45 anni e 46 anni. Con il medesimo provvedimento il giudice, nell'ambito dell'operazione Tutto in regola, ha disposto il sequestro preventivo di disponibilità finanziarie per 260 mila euro quale prezzo della corruzione. L'indagine, inizialmente avviata dai carabinieri del Nas di Palermo, su segnalazione dell'azienda ospedaliera, ha evidenziato gravi anomalie nella gestione del servizio di trasporto ammalati all'interno del nosocomio, appaltato alla Italy emergenza nel 2012 e svoltosi sino al 2018, con una spesa preventivata pari a 4,5 milioni di euro.

Il pubblico funzionario D'Angelo è accusato di avere attestato la conformità delle fatture rilasciate dalla società, nonostante fossero prive dei documenti e delle informazioni previste dal capitolato speciale d'appalto con particolare riguardo all'indicazione specifica dei servizi resi e nonostante fossero stati addebitati all'ente pubblico costi inerenti al personale già compresi nelle prestazioni remunerate. L'azienda ospedaliera avrebbe così sostenuto un maggiore costo pari a oltre tre milioni di euro. I successivi approfondimenti hanno consentito di contestare un patto corruttivo fra il legale rappresentante della cooperativa Caccioppo e il pubblico funzionario, remunerato con 130mila euro, corrisposti attraverso sofisticati stratagemmi per schermare i flussi finanziari. 

In un caso la cooperativa ha corrisposto su un conto corrente cointestato a uno degli altri indagati, figliastra del dipendente pubblico, e al coniuge, la somma di 80mila euro, falsamente giustificata dalla volontà di risolvere bonariamente una potenziale controversia di lavoro a fronte di una prestazione irregolare svolta nella cooperativa, rapporto che si ritiene non sia in realtà mai avvenuto. In un'altra circostanza, una società immobiliare, legalmente rappresentata da un altro indagato, di fatto collegata alla Italy emergenza, ha bonificato su un conto corrente, cointestato a D'Angelo e a un'anziana signora, ulteriori 50mila euro. Per giustificare il pagamento la società ha acquistato dalla donna un'immobile fatiscente, contestualmente concesso in locazione alla cooperativa che ha versato immediatamente proprio la somma di 50mila euro come pagamento anticipato dei canoni di locazione per un periodo di sei anni, somma poi entrata definitivamente nella disponibilità del pubblico funzionario. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×