Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Covid, scomodo compagno di viaggio dei rosa
Il rinvio con il Foggia è il settimo della stagione

Due stop di fila: prima della sfida con i rossoneri era saltato il match con il Monopoli. Il 3 aprile a Caserta la squadra scenderà in campo a distanza di ventuno giorni dall'ultima partita disputata. Il 7 e 14 aprile due possibili date per i recuperi

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Potenza (in due circostanze), Catanzaro, Turris, Viterbese, Monopoli e ora anche Foggia. Sette, come le note musicali. Che in questo caso diventano note stonate nello spartito di un campionato anomalo e sui generis. Sette, infatti, sono anche le volte in cui il Palermo ha subìto in questa stagione il rinvio di una partita a causa (direttamente o indirettamente) del Covid, scomodo compagno di viaggio dei rosanero costretti spesso a fare i conti con questo fattore imprevedibile e che sfugge al controllo. Il percorso all’insegna della normalità, quello che ha caratterizzato la seconda parte del girone di andata e la prima porzione del girone di ritorno, resta condizionato da una variabile impazzita. Che entra a gamba tesa, spiazza chi ha di fronte e continua a divertirsi a scompaginare i piani delle squadre soprattutto dal punto di vista logistico e organizzativo. Focolaio nel Monopoli (nel cui gruppo-squadra figurano ancora molti positivi) e focolaio nel Foggia. Sono, ironia della sorte, le squadre contro le quali nella trentaduesima e trentatreesima giornata avrebbero dovuto giocare i rosanero che, a questo punto, in occasione del prossimo appuntamento (in programma il 3 aprile a Caserta) scenderanno in campo a distanza di ventuno giorni dall’ultima gara disputata lo scorso 13 marzo a Pagani.

E’ un’arma a doppio taglio questo gap di tre settimane: al desiderio dei giocatori che fremono dalla voglia di tornare a respirare di nuovo l’atmosfera del calcio giocato fa da contraltare, nella fase clou del torneo, il rischio di una perdita del ritmo partita. Un'altra delle incognite da mettere in relazione con lo stravolgimento causato dal Covid. Variabile presente anche nel mondo della Primavera (è slittata di una settimana la sfida dei baby rosa sul campo del Catanzaro alla luce di una positività emersa nel gruppo guidato dal tecnico Capodicasa) e che in C sul fronte rosanero provocherà uno squilibrio nell’andatura verso lo sprint finale. Dopo la 'frenata' di ventuno giorni tra rinvii e turno di riposo già calendarizzato, infatti, ad aprile è prevista un’accelerata improvvisa con una serie di impegni ravvicinati dettati dalla necessità di sfruttare slot liberi per i recuperi delle partite rinviate. Due, a questo proposito, le date potenzialmente utili per gli uomini di Filippi: il 7 aprile in merito alla gara esterna con il Monopoli e il 14 per il match casalingo con il Foggia facendo leva, nel caso specifico, sullo scivolamento nel weekend del turno infrasettimanale e contestualmente sullo slittamento (almeno di una settimana) della fine della stagione regolare. Decisioni, già preannunciate di fatto dal presidente Ghirelli, che verranno ratificate giovedì in occasione del Consiglio direttivo della Lega Pro.

Al Palermo, club sempre vigile su ciò che accade all'esterno come dimostra la sensibilità che trasudano i messaggi di cordoglio inviati di recente per la scomparsa dell’ex presidente di Infront Italy, Marco Bogarelli, del vice allenatore della Cavese, Antonio Vanacore, e dell’ex collaboratore del settore giovanile rosanero Pino Bianco, non resta che navigare a vista. E la squadra, intanto, prosegue regolarmente il suo programma di lavoro. La dilatazione dei tempi dovuta ai rinvii può avere pure degli effettivi positivi essendo funzionale alle esigenze di quei giocatori reduci da infortuni o ancora ai box. Ad esempio il difensore Accardi, pienamente recuperato dopo il problema al polpaccio destro accusato a Pagani nel riscaldamento pre-gara, sabato sarà a disposizione al pari dell’attaccante Saraniti che a ridosso del weekend aveva alternato lavoro in gruppo e sessioni personalizzate dopo essere tornato ad allenarsi con i compagni in seguito alla lieve distorsione ad un ginocchio rimediata mercoledì scorso a Carini durante la partitella in porzione ridotta del campo, test sulla scia della sfida in famiglia disputata dalla squadra quattro giorni prima sempre sul terreno di gioco del Pasqualino. Avviati verso il recupero, inoltre, anche il centrale difensivo Lancini e i terzini Doda (di nuovo tra gli effettivi nei giorni scorsi in concomitanza con il rientro di Accardi) e Corrado.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×