Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Imprenditori in piazza contro il silenzio delle istituzioni
Di Dio: «Lo Stato ci ha resi poveri, ora diciamo basta»

In centinaia hanno risposto alla chiamata di Confcommercio Palermo sotto alle finestre di palazzo dei Normanni, dove è andato in scena un flash mob con tanto di maschere a simboleggiare le paure di chi fa impresa in un periodo così difficile

Gabriele Ruggieri

Foto di: Gabriele Ruggieri

Foto di: Gabriele Ruggieri

«Manifesteremo con dignità, non abbiamo avuto altra scelta», aveva promesso Confcommercio Palermo e in centinaia tra imprenditori e commercianti appartenenti alle 50 associazioni aderenti hanno raccolto l'appello dell'associazione di categoria e si sono presentati nella tarda mattinata di oggi sotto alle finestre di palazzo dei Normanni per un flash mob dal titolo Adesso le aziende. Anche senza lavoro si muore.

Mentre alcuni rappresentanti delle varie categorie raggruppate sotto la bandiera di Confcommercio snocciolavano al microfono uno per uno i nomi di deputati regionali e nazionali e dei rappresentanti delle istituzioni, incluso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, di origine siciliana, i manifestanti, in maniera composta e a distanza di sicurezza l'uno dall'altro, per venire incontro alle norme dettate dall'emergenza sanitaria, hanno avvicinato una maschera al volto. Maschera poi tolta, anche in questo caso in maniera simbolica, alla fine dell'appello. Dopo ogni nome dell'elenco la domanda era sempre la stessa: «Dove sei?»

«Il messaggio deve arrivare non solo in questo palazzo - dice Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo - Oggi è un appello a tutti coloro che a qualsiasi titolo rappresentano il popolo siciliano, perché sentiamo solo un silenzio assordante. È come se tutta la classe politica siciliana fosse avulsa dalla realtà che stiamo vivendo, soprattutto noi del mondo dell'impresa».

«Abbiamo fatto di tutto, abbiamo attinto ai nostri risparmi, ci siamo indebitati per sopravvivere e alcuni di noi non hanno nemmeno avuto la possibilità di farlo - continua - Lo Stato ci ha resi poveri. L'appello che facciamo è a tutti i politici siciliani, a cominciare dal presidente Mattarella. La Sicilia è il paradigma dell'Italia che soffre. Eravamo maglia nera per l'occupazione e per il pil già prima della pandemia, adesso siamo ancora più poveri. La maschera rappresenta la nostra paura - conclude Di Dio - anche nel volere manifestare le nostre idee, ma poi simbolicamente ce la togliamo, perché vogliamo continuare a credere in uno Stato di diritto, in una democrazia. Vogliamo metterci la faccia, per questo da oggi ci chiamiamo "gli smascherati"». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×