Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Il futuro a tinte rosanero è con o senza Mirri?
Il centro sportivo a Torretta non è in pericolo

La struttura, garantita dal finanziamento del Credito Sportivo, verrà realizzata a prescindere dalle mosse del presidente che, pur essendo disponibile a incontrare eventuali acquirenti per trattare la cessione del club, non rinuncerà agli investimenti già programmati

Antonio La Rosa

Foto di: TripAdvisor

Foto di: TripAdvisor

«Voglio un grande Palermo con o senza Mirri», ha dichiarato di recente il presidente del club di viale del Fante. E lo stesso concetto può essere applicato anche alle sorti del centro sportivo rosanero previsto a Torretta. La struttura, garantita peraltro dal finanziamento dell’Istituto del Credito Sportivo, con o senza Mirri verrà realizzata. Progetto a rischio se l’imprenditore palermitano deciderà di cedere la società? La risposta è no. Intanto perché ad oggi l’ipotesi di un passaggio di proprietà è, anche se visibile all’orizzonte, solo un’eventualità senza riferimenti temporali in assenza al momento di reali trattative e poi perché, a prescindere da quelle che saranno le sue mosse in prospettiva futura, è stato lo stesso Mirri ad assicurare che lui e Di Piazza rispetteranno gli impegni economici presi e non rinunceranno agli investimenti già programmati compreso, appunto, quello che riguarda il centro sportivo.

L’interesse e la voglia di andare avanti per la realizzazione della struttura, il cui costo complessivo è di sei milioni, rientra in una operatività che allo stato attuale e nel quotidiano non è affatto in discussione nonostante le oggettive difficoltà gestionali legate in questa stagione all’emergenza Covid e la necessità, complice ovviamente il diritto di recesso delle quote esercitato dall’ex vicepresidente Di Piazza, di valutare soluzioni (la cessione dell’intero pacchetto) che inizialmente e in concomitanza con l’insediamento del sodalizio targato Hera Hora non erano contemplate. Ma al di là di tutto il centro sportivo non è in pericolo. Il copione non è cambiato (sono in stand-by, tuttavia, i lavori di adeguamento e rifacimento del manto del campo comunale la cui gestione è stata affidata al Palermo in virtù della vittoria a dicembre del bando indetto dal Comune di Torretta) ed è ancora 'valido' il cronoprogramma già delineato. Che prevede la stesura definitiva del progetto entro marzo e, dopo l’approvazione da parte del Coni e con il sostegno economico del Credito Sportivo e della Regione Siciliana, la presentazione al Comune di Torretta propedeutica all’avvio dei lavori (sei mesi la durata) previsto all’inizio dell’estate.

Il centro sportivo, dunque, resta uno dei punti fermi del piano d’azione di Mirri intenzionato, a prescindere dalla sua disponibilità a sedersi a tavolino con eventuali acquirenti per affrontare il tema relativo alla cessione del club – nei giorni scorsi il presidente ha incontrato i rappresentanti della società PricewaterhouseCoopers incaricata di trattare la vendita delle quote di Di Piazza e dare contestualmente un valore economico all’intero pacchetto -, a lasciare al Palermo un qualcosa che abbia una continuità nel tempo. Un presidio di identità come appunto il centro sportivo, risorsa in grado di promuovere e sviluppare attaccamento ai colori e senso di appartenenza.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×