Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Caccamo, sopralluogo al campo per la morte di Roberta
Per pm il fidanzato ha «una personalità incline al delitto»

L'udienza di convalida del fermo per il 19enne Pietro Morreale è stata fissata per domani mattina. Mentre continuano le indagini dei carabinieri del Servizio investigazioni scientifiche, l'autopsia è slittata perché il legale del ragazzo ha chiesto l'incidente probatorio

Marta Silvestre

I carabinieri del Servizio investigazioni scientifiche questa mattina hanno effettuato un sopralluogo nel campo sportivo di Caccamo per accertare se Roberta S., la 17enne trovata morta domenica mattina in un dirupo nella zona di Monte San Calogero, possa essere stata uccisa nei pressi dell'impianto e poi spostata nel luogo che ha indicato ai militari il suo fidanzato 19enne Pietro Morreale. Accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere, l'udienza di convalida del suo fermo è stata fissata per domani mattina alle 10.30. «Una personalità incline al delitto e insensibile alla gravità dell'evento» e il pericolo di fuga sono le motivazioni che hanno spinto i magistrati a disporre il fermo di Morreale che, adesso, si trova nel carcere di Termini Imerese.

I militari hanno setacciato l'area antistante il campo sportivo del paese alle porte di Palermo alla ricerca di qualche indizio utile. Sul cadavere della vittima sono stati trovati segni di bruciatura, ma sul luogo del ritrovamento del corpo non c'erano tracce di incendio. Non è ancora chiaro, infatti, dove Roberta sia stata uccisa. Intanto l'autopsia che, in un primo momento, era stata fissata per oggi è slittata perché il difensore del 19enne, l'avvocato Giuseppe Di Cesare, ha chiesto al gip l'incidente probatorio sull'esame autoptico. Che sia, cioè, un perito nominato dal giudice a effettuare l'autopsia e non quello incaricato dalla procura.  

Secondo i pubblici ministeri che coordinano le indagini - il procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio e il sostituto Giacomo Barbara - la ricostruzione della sera del delitto fornita da Morreale presenta «gravi incongruenze». Alla madre di Roberta, che lo ha chiamato intorno alle 6.30 di domenica mattina, Morreale ha raccontato di avere accompagnato la ragazza a casa alle 2.10 e di essere rincasato subito dopo. Risale a quell'ora anche una telefonata fatta a un amico in cui Morreale dice di essere quasi arrivato a casa e di volere giocare insieme a un videogame online. Cosa che poi, però, non è mai avvenuta. 

A smentire la sua versione dei fatti sono state soprattutto le immagini di una telecamera di una villetta della zona dove è stato ritrovato il corpo della giovane che riprendono quattro passaggi della Fiat Punto di Morreale dalle 2.37 alle 3.40. Ai carabinieri invece il 19enne ha invece riferito che, dopo la festa, si sarebbe appartato in auto con la fidanzata e che, in seguito a un litigio, Roberta sarebbe scesa dalla macchina e avrebbe tentato di darsi fuoco con la benzina (che era contenuta in una bottiglia) prima di lanciarsi nel burrone. A contrastare con il racconto del giovane ci sarebbero anche i messaggi che la vittima si è scambiata con un amico che, alle 2.30, preoccupato, chiede di essere chiamato per qualsiasi cosa: «Non dormo tutta la notte con un brutto presentimento». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×