Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Un nuovo sequestro disposto per la palestra Virgin
Tra i sei indagati anche tre funzionari del Comune

Il provvedimento è arrivato dal tribunale del Riesame. L'immobile di via Ventino, sottoposto a sequestro a ottobre per abusi edilizi e problemi di staticità, era stato poi dissequestrato dal gip che aveva riconosciuto che non c'era pericolo di crollo

Redazione

Un nuovo sequestro per la palestra Virgin di Palermo. Il tribunale del Riesame ha disposto il sequestro dell'edificio in via Gioacchino Ventino accogliendo il ricorso presentato dal pool della procura. L'immobile era già stato posto sotto sequestro a ottobre per abusi edilizi e problemi di staticità. Il proprietario aveva poi ottenuto dal gip il dissequestro (perché il giudice ha riconosciuto che non c'era pericolo di crollo) e il palazzo era tornato nelle disponibilità dei locatari del noto centro fitness.

Dalle indagini era emerso che per l'edificio era stata presentata agli uffici comunali una Dichiarazione di inizio attività (Dia) per lavori di ristrutturazione. L'intervento edilizio, però, avrebbe comportato un aumento della superficie e anche una diversa sagoma esterna. Per questo, ci sarebbe stato bisogno di permesso di costruire. Inoltre, in questo modo non sarebbero stati corrisposti oneri di urbanizzazione per 59mila euro. Era emersa poi anche l'esistenza di criticità su calcoli strutturali tali da compromettere la staticità dell'edificio. In sostanza, la struttura non sarebbe stata adeguata secondo gli standard antisismici a sopportare il carico della nuova costruzione. Un rischio per la pubblica incolumità che il giudice ha però poi escluso.

Nell'inchiesta che ha portato al sequestro ci sono sei indagati: il legale rappresentante della società proprietaria Filippo Basile, il progettista e direttore dei lavori fatti per ampliare la struttura Antonino Lo Duca, il titolare della società esecutrice dei lavori Tommaso Castagna e i funzionari del Comune, l'architetto Giuseppe Monteleone, dirigente responsabile dello Sportello unico attività produttive (già coinvolto nell'inchiesta e nel processo Giano bifronte), Antonino Zanca e Sergio Marinaro che istruirono la pratica.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×