Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Covid, dal Comune lo stop alla Ztl notturna
Lega: «Sembra uno scherzo di cattivo gusto»

Nel pieno della seconda ondata Covid, il sindaco Leoluca Orlando ha deciso di fermare la Zona a traffico limitato che dal prossimo mese sarebbe comunque scattata alle undici di sera, orario di coprifuoco. Le opposizioni insoddisfatte chiedono la sospensione di tutta la Ztl

Redazione

Il comune di Palermo ha sospeso la Ztl notturna, mentre Amat accelera sulle assunzioni dei 100 autisti che potrebbero prendere servizio già a gennaio. Nel pieno della seconda ondata Covid, il sindaco Leoluca Orlando ha deciso di fermare la Zona a traffico limitato che dal prossimo mese sarebbe comunque scattata alle undici di sera, cioè quando è già in vigore il divieto di stazionamento per i pedoni nel centro città. 

Niente da fare invece per la Ztl diurna che, nonostante le richieste delle opposizioni, resterà in vigore. Il Comune sospende la Ztl notturna, l'Amat accelera per l'assunzione degli autisti. La sospensione della Ztl notturna, ha spiegato il sindaco Leoluca Orlando nel corso di una conferenza stampa con il presidente dell'Amat Michele Cimino e l'assessore alla Mobilità Giusto Catania, «è legata alle conseguenze delle norme anti Covid, che hanno ridotto traffico e inquinamento». 

«Lasceremo comunque accese le telecamere per il controllo del territorio, così ci hanno chiesto i cittadini». Ragione per cui, il Comune manterrà lo stop «fintanto che sarà necessario». Così ha detto il sindaco, annunciando che «in base all'analisi quotidiana dei flussi veicolari, se è il caso, s'interverrà anche sulla Ztl diurna».

Dura la replica delle opposizioni, Lega e M5s su tutte. «Un cittadino può anche comprendere che un'amministrazione comunale sia assolutamente incapace, come quella Capitanata dal sindaco Orlando - dichiara il capogruppo della Lega Igor Gelarda insieme ai consiglieri comunali Alessandro Anello ed a Elio Ficarra - ma quello che non possiamo accettare è che ci sia l'ennesima presa in giro».

«Lo stop della Ztl notturna quando c'è il divieto della circolazione dopo le 23, in virtù del decreto del presidente Musumeci, è uno scherzo di cattivo gusto. Suona esattamente come togliere un divieto di balneazione nei mesi invernali. Orlando deve sospendere immediatamente la Ztl diurna, quando sarebbe necessario favorire gli spostamenti senza mezzi pubblici e permettendo di passare nel centro storico. Questo ennesima farsa del duo Orlando-Catania è inqualificabile. Ormai noi, insieme a quasi 700 mila palermitani, contiamo ad uno ad uno i giorni che ci separano dalla fine dell'Orlandismo e si possa lavorare ad una vera rinascita di Palermo».

«La misura annunciata dal sindaco di sospensione temporanea della sola Ztl notturna non è per noi sufficiente - dicono i consiglieri del Movimento 5 Stelle - In attesa della assunzione dei 100 nuovi autisti che saranno utili per potere incrementare le corse dei bus, chiediamo al sindaco e all'assessore alla Mobilità Giusto Catania di procedere temporaneamente anche alla sospensione della Ztl diurna». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×