Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Marconi, dopo l'exploit col Monza si volta pagina
«Trattativa lampo, ho accettato subito Palermo»

Il difensore classe 1989, che farà coppia al centro della linea a quattro con il conterraneo Lancini, è entusiasta della nuova destinazione dopo la promozione in B ottenuta con i biancorossi, la seconda in carriera dalla C alla serie cadetta dopo quella conquistata a Cremona nel 2017. In arrivo, intanto, il terzino sinistro Niccolò Corrado

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Parlerà bresciano la coppia centrale difensiva del Palermo targato Roberto Boscaglia. Il tandem sarà composto da Edoardo Lancini, di Chiari, uno dei punti fermi della squadra che nella passata stagione ha ottenuto la promozione in C, e Ivan Marconi, trentenne centrale di Brescia che il club rosanero ha acquistato a metà agosto a titolo definitivo dal Monza. Dopo le promozioni dalla C alla B conquistate con la Cremonese e con i biancorossi rispettivamente nel 2017 e nel 2019/20, Marconi proverà nel capoluogo siciliano ad aggiungere un’altra perla alla propria collana.

«A Cremona e a Monza, a proposito dei due salti di categoria, ho vissuto esperienze diverse – ha sottolineato dal ritiro di Petralia Sottana il neo-acquisto rosanero – per vincere un campionato occorre innanzitutto una grande coesione del gruppo e poi, al di là della fortuna, serve anche unità di intenti nell’arco di un campionato lungo e difficile e in cui, anche in base alla stanchezza di qualcuno, sarà certamente utile pure il contributo di giocatori che magari hanno avuto poco spazio. Tutte le componenti devono remare verso la stessa direzione: squadra, società e i tifosi». Che ieri, nonostante le distanze dovute alle restrizioni anti-Covid, nel comune madonita hanno fatto sentire comunque la propria vicinanza ai giocatori: «Per quanto riguarda il calore del pubblico, il Sud è tre categorie avanti rispetto al Settentrione. Ho affrontato in passato il Palermo da avversario e ricordo la spinta della tifoseria rosanero. Speriamo di rivedere presto il pubblico sugli spalti ma in questo momento si naviga a vista in attesa di indicazioni precise da parte delle autorità».

Reduce dall’exploit a Monza con la squadra allenata da Brocchi, Marconi ha voltato pagina con rinnovate ambizioni: «Il Monza ha fatto altre scelte. Nel momento in cui ho saputo dell’interessamento del Palermo ho accettato subito e infatti la trattativa è durata pochissimo». Con Bellusci sponsor d’eccezione. «Beppe (ex difensore rosanero e suo compagno l’anno scorso in Lombardia, ndr) mi ha consigliato di venire qui e lo ringrazio pubblicamente, dopo averlo fatto in privato, per le belle parole spese nei miei confronti. Sostenere che sono il miglior difensore in marcatura della C forse è esagerato ma posso dire che la marcatura ad uomo è la mia principale prerogativa. Qualche volta ho anche fatto l’esterno (e a proposito di corsie laterali in difesa è in arrivo dall’Inter il terzino sinistro classe 2000 Niccolò Corrado, ndr) ma il mio ruolo naturale è quello di centrale».

Ruolo che in questi giorni di ritiro il nuovo difensore del Palermo sta cercando di armonizzare con il credo tattico di Boscaglia: «Stiamo lavorando molto atleticamente ma anche sotto l’aspetto tattico, una componente molto importante. Linea a quattro piuttosto alta? E’ un modo di interpretare il gioco che ci responsabilizza ancora di più. Certamente nei prossimi giorni i meccanismi saranno ancora più fluidi. Vizio del gol? Nelle ultime due stagioni ho realizzato tre reti. In generale non ho segnato tantissimo in carriera, diciamo che tendo a rendermi pericoloso sugli sviluppi delle palle inattive facendo leva anche sulla qualità dei miei compagni in occasione, appunto, dei calci da fermo come punizioni o calci d’angolo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×