Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Caccamo, il sindaco si dimette dopo scontro in consiglio
«Metto fine a denigrazione, comprese smorfie alle spalle»

Nicasio Di Cola ha annunciato la propria decisione con un post su Facebook. All'origine c'è la richiesta del consiglio comunale, dove non aveva più maggioranza, di azzerare la giunta e nominare altri assessori. «Ho difeso la mia dignità di uomo», ha scritto

Redazione

Foto di: agrigento oggi

Foto di: agrigento oggi

«Tra la velleità di continuare a fare il sindaco e di tutelare la mia dignità di uomo ho preferito la seconda ipotesi, ponendo fine a una situazione non più sostenibile». Con queste parole Nicasio Di Cola, sindaco di Caccamo, nel Palermitano, ha annunciato le proprie dimissioni. La decisione è stata resa nota con un post su Facebook, in cui l'ormai ex primo cittadino non lesina critiche al consiglio comunale, accusato di avere tentato di imporgli un rimpasto di giunta. «Mi è stata avanzata una proposta dal consiglio comunale che prevedeva l’azzeramento dell’intera giunta e la nomina di quattro nuovi assessori esterni, scelti tutti dal consiglio comunale», scrive Di Cola. 

Per il sindaco la proposta messa sul piatto dal consiglio comunale era inaccettabile. «Avrei dovuto sacrificare gli assessori attuali che hanno lavorato con impegno e sacrificio per dare spazio a delle persone con le quali avrei dovuto amministrare con la prospettiva di essere condizionato nelle scelte e per nome e per conto di quel consiglio Comunale che ha usato espressioni offensive e denigratorie mei miei confronti, comprese le smorfie fatte alle mie spalle durante i miei interventi», ha aggiunto Di Cola.

«Ho sempre svolto con abnegazione, sacrificio e spirito di servizio nei confronti della comunità il mio mandato amministrativo conferitomi dalla cittadinanza e nessuno può affermare il contrario. Il rammarico più grande che mi rimane è quello di non poter portare a compimento i tanti progetti avviati», ha concluso.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×