Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

L'antropologa si scopre pittrice e disegna carretti siciliani
Opere in mostra a Los Angeles. «Bisogna reinterpretarsi»

La storia di Nina Giambona, che durante il lockdown ha preso in mano tele e pennelli e ha deciso di dare un nuovo volto a uno dei simboli universali della Sicilia nel mondo riscuotendo consensi e successo anche oltre oceano

Maria Vera Genchi

Tratti dorati su sfondi neri e bianchi. Il carretto siciliano, pensato e re-interpretato in chiave contemporanea durante la quarantena dall’antropologa palermitana Nina Giambona, incanta gli abitanti d’oltreoceano. Quando consentito dall’emergenza sanitaria ancora in corso sarà proprio il Museo Italiano di Los Angeles a ospitare la prima personale dell’artista.

«Per me questa è una grande opportunità - commenta l’antropologa, che del carretto ha fatto più una passione che un oggetto di studio - Nasce tutto dalla passione che ho per gli studi che avevo intrapreso, demoetnoantropologici. La mia tesi di laurea l’ho dedicata proprio al carretto siciliano».Poi la partecipazione a progetti accademici e il via al Tour del carretto, che ha tenuto Giambona attiva in diverse manifestazioni ed eventi fino allo scoppio dell’emergenza per la Covid.

«La domanda che mi sono posta è: cosa si fa oggi per fare amare queste tradizioni? - continua - Bisogna reinterpretare, mi sono risposta, e reinventarle attraverso il millennio che stiamo vivendo». Da qui l’idea di mettersi in gioco, attraverso talk e conferenze divulgative. Ma durante il lockdown Nina Giambona ha deciso di prendere in mano tele, pennelli e pennarelli riscoprendosi artista e dando vita a più di centoquaranta opere. «In quarantena non ho fatto altro - racconta l’artista - mi sono messa a dipingere e a disegnare». La notte. «Mi alzo presto la mattina, alle quattro e lavoro fino alle otto e mezza - continua - Di giorno non mi concentro così bene, lavoro bene la notte». A fare da soggetto sempre il carretto, nelle sue diverse forme e parti, in tratti d’oro.

La ruota del tradizionale mezzo di trasporto siciliano indossa la corona e sembra essere un virus, poi costeggia l’isola a ricordare il ricco patrimonio artistico culturale. E ancora: i tavulàzzi, i masciddàri (ovvero le sponde fisse del carretto), u puttèddu (il portello posteriore).Tutti stilizzati e ripensati da diverse prospettive e punti di vista. Ci sono anche Paperino e Topolino, contornati in oro su sfondo nero, con in mano una ruota che sembrano dialogare allegri. «Gioco con la fantasia interpretando tutte le forme – spiega l’artista - facendo avvicinare anche i bambini alla cultura, in questo secolo messa da parte, attraverso i disegni Disney, i cartonanimati per antonomasia, a livello mondiale».

Il concetto rivoluzionario portato avanti dall’antropologa palermitana è infatti proprio la glocalizzazione: l’insieme di local e global. «La globalizzazione ci ha azzerato - conclude - ci ha reso tutti uguali, la glocalizzazione invece è un nuovo fenomeno che riguarda la re-interpretazione di un prodotto locale nel globale».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews