Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Confiscati 4 milioni a eredi dei boss Madonia e Di Trapani
Dall'arresto alla morte direttive impartite tramite familiari

Un bar-tabacchi, due ville, sei immobili, terreni e valori in un deposito di una società riferibile alla famiglia Madonia. Questo il patrimonio confiscato dai carabinieri del Ros. Anche gli eredi sarebbero risultati affiliati o contigui all'associazione mafiosa

Redazione

Quattro milioni di euro. A tanto ammonta il valore dei beni confiscati agli eredi dei boss mafiosi palermitani Francesco Madonia e Francesco Di Trapani. Un bar-tabacchi, due ville, sei immobili, terreni e valori in un deposito di una società riferibile alla famiglia Madonia. Questo, nella mattinata di oggi, hanno confiscato i carabinieri del Ros su disposizione della Direzione distrettuale antimafia della procura di Palermo.

Un patrimonio che i defunti uomini d'onore, che in vita sono stati esponenti apicali del mandamento Resuttana di Palermo, hanno lasciato ai propri eredi e che adesso è stato sottoposto a confisca definitiva. Dalle indagini, infatti, è emerso che i beni sarebbero frutto di attività illecite o che ne abbiano costituito il reimpiego

I Ros hanno inoltre acclarato che, dopo l’arresto e fino ai decessi, i boss attraverso i loro familiari più stretti avrebbero continuato a impartire direttive nella gestione delle attività illecite del mandamento. Nello specifico, le disposizioni fornite avrebbero riguardato sia il compimento di reati nell’interesse dell’associazione mafiosa, sia l’amministrazione del cospicuo patrimonio imprenditoriale e immobiliare, dislocato tra Palermo e provincia. 

Attraverso gli accertamenti patrimoniali, inoltre, è stato possibile individuare l’epoca in cui sarebbero state concretizzate le fittizie intestazioni di imprese, immobili e terreni a vantaggio degli eredi dei noti uomini d’onore. Eredi che, tra l'altro, a loro volta sarebbero emersi, nello stesso contesto investigativo (nell'ambito dell'indagine Rebus), come affiliati o contigui all’associazione mafiosa.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews