Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Gasolio rubato dai camion della Rap, 13 arresti
«Prelevati 1300 litri di carburante ogni giorno»

L'operazione dei carabinieri di San Lorenzo ha portato alla luce la presenza di una vera e propria organizzazione che agiva indisturbata nella discarica di Bellolampo per poi potersi rivendere il carburante ai distributori. Oltre agli arrestati, otto persone sono finite ai domiciliari e quattro hanno obbligo di firma

Redazione

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

A Bellolampo i furti di carburante sono una cosa seria. Così seria da richiedere l'impegno di 150 carabinieri, cinofili, rinforzi del dodicesimo reggimento e un elicottero per portare in manette i presunti componenti di una vera e propria associazione a delinquere che proprio sul carburante sottratto alla discarica palermitana aveva fondato il suo business. 25 le persone coinvolte al momento: 13 di loro sono finite in carcere, 8 ai domiciliari e 4 sono stati sottoposti a obbligo di firma. Tra loro anche dieci dipendenti della Rap, l'azienda a partecipazione comunale che si occupa della gestione dei rifiuti nel capoluogo e quindi anche della discarica; ma ci sono anche due gestori di distributori di carburante.

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione, falsa attestazione della presenza in servizio, furto aggravato e ricettazione. L'indagine affonda le proprie radici nel 2018, dopo l'arresto in flagranza di sei persone – tra cui cinque dipendenti dell’azienda – che avevano poco prima rubato dai mezzi di lavoro ben 828 litri di gasolio.

Organizzati secondo ruoli e incarichi ben delineati (la vedetta, l’autista, l’addetto al rifornimento) e in costante contatto tra loro, utilizzando un linguaggio in codice, gli indagati avrebbero realizzato i furti durante i turni di lavoro, prelevando il carburante dagli autocompattatori, dalle autocisterne e dagli altri mezzi aziendali della discarica: è stato registrato un prelievo medio giornaliero di circa 1.300 litri di carburante.

L’attività del gruppo sarebbe stata diretta proprio da un dipendente della Rap, che sovrintendeva alle fasi decisionale, organizzativa ed esecutiva, provvedendo anche al reclutamento dei complici esterni all’azienda ed all’individuazione dei soggetti a cui vendere il carburante. Erano state ideate anche le modalità per eludere i controlli amministrativi dell’azienda: alla richiesta delle ore di lavoro effettuate e riportate dai veicoli, veniva infatti comunicato un quantitativo superiore rispetto a quello reale, mentre per evitare che i veicoli si guastassero, venivano lasciati accesi durante le operazioni di prelievo del carburante

In varie circostanze è stato riscontrato che i soggetti esterni alla Rap, dopo essere entrati nella discarica a bordo dei veicoli privati, hanno collaborato attivamente con i dipendenti dell’azienda ad asportare il gasolio dai mezzi. Oltre ai 13 indagati facenti parte dell’associazione, il Gip ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza a carico di 12 persone, due responsabili di furti – anch’essi dipendenti della Rap – e 10 ricettatori del carburante prelevato. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews