Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

S. Giuseppe Jato, morto in incidente Francesco Costanza
Prestanome di Brusca, era sfuggito a un agguato nel '97

Sul corpo del 62enne, più volte protagonista nelle indagini sulla mafia degli anni Novanta, non è stata disposta l'autopsia. L'uomo sarebbe caduto, forse a causa di un malore, all'interno della cisterna della propria abitazione in contrada Traversa

Gabriele Ruggieri

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

«Un arresto cardiocircolatorio, un malore o una caduta». Al momento le indagini dei carabinieri di Monreale sembrano propendere per le cause naturali dietro alla morte di Francesco Costanza, trovato privo di vita all'interno della cisterna della propria abitazione in contrada Traversa a San Giuseppe Jato. A trovare il corpo è stato il figlio del 62enne, Edy. Inutile l'intervento dei soccorritori del 118. Del caso si occupa il pm Enrico Bologna, che dopo la visita da parte del medico legale ha disposto la restituzione della salma ai familiari.

Un nome già noto alle forze dell'ordine, saltato fuori diverse volte tra le righe delle indagini sulla mafia degli anni Novanta. Finito in manette con l'accusa di associazione mafiosa, coinvolto in un'inchiesta che faceva luce sulle mani della mafia negli appalti sulle Madonie, Costanza era ritenuto uomo molto vicino a Giovanni Brusca, del quale, oltre che amico, era stato anche prestanome. Così vicino al boss da finire suo malgrado coinvolto nella guerra interna a Cosa nostra per il dominio sul territorio. Era il 7 agosto del 1997 quando era stato ferito in maniera grave proprio a San Giuseppe Jato di fronte alla moglie e ad alcuni amici dai killer mandati da Balduccio Di Maggio, che più tardi confesserà il tentato omicidio insieme all'assassinio, poco tempo prima, di un altro amico di Brusca, il meccanico Vincenzo Arato, cauto sotto i colpi di un kakashnikov a San Cipirello. 

E sempre a proposito di Di Maggio, Costanza era stato nello stesso periodo protagonista involontario di un'altra indagine piuttosto spinosa, quella interna al Ros dei Carabinieri per la scomparsa di una bobina su cui era incisa l'intercettazione di una conversazione avvenuta tra Costanza e il boss Angelo Siino, ai tempi conosciuto come il ministro delle infrastrutture di Cosa nostra. Nella registrazione si discuteva proprio del ritorno di Di Maggio a San Giuseppe Jato.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews