Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Nuova fase2, transenne dai barbieri e code ai Caf
«Come ricominciare da zero, bisogna abituarsi»

Ripartono bar e ristoranti, tornano i parrucchieri e gli artigiani, tra caffè al tavolo e confusione sulle nuove regole, così Palermo tenta di riaffacciarsi alla normalità, ma molte cose nel frattempo sono cambiate

Gabriele Ruggieri

Nuova fase vecchie code, cambiano solo i luoghi. Se prima infatti erano i supermercati a dovere gestire il traffico dei clienti in fila più o meno a distanza di sicurezza l'uno dall'altro, adesso le code si formano davanti alle porte di barbieri e parrucchieri, tra gli ultimi ad aprire a causa dell'emergenza Covid. Un'astinenza così lunga da fare trasgredire ai più la storica regola della chiusura del lunedì. E i clienti ne sono grati. Niente assembramenti però. Le scene più curiose si vedono all'esterno di alcuni saloni da barba, come quello gestito da un cittadino cingalese in via Dante, con uno stuolo di ragazzi in attesa sui motorini a ridosso della pista ciclabile, o come quello in via Re Federico che si è visto costretto a transennare con del nastro bianco e rosso la storica panchina posta all'interno, di solito occupata dai clienti di sempre.

Già al mattino si vedono le prime persone timidamente sedute ai tavolini fuori dai bar, mentre consumano, mascherina abbassata sul mento, un caffè e un cornetto. Se in molti avevano deciso di tentare la sorte e rialzare le saracinesche per offrire caffè esclusivamente da asporto, altri hanno aperto i battenti solo adesso. «Abbiamo passato gli ultimi due giorni a pulire ogni angolo - spiega un gestore - Adesso è come ripartire da zero, ci dobbiamo abituare anche alle più piccole cose. Per esempio non ho molte monete, altri due o tre clienti con venti euro e non saprò più come fare. Di solito andavo nelle attività vicine, ma ancora non tutti sono tornati a lavoro».

Code anche davanti alle porte di diversi centri Caf, dove molti cittadini stranieri si affollano per sbrigare la documentazione per il rinnovo del permesso di soggiorno o per chiedere informazioni sulle nuove regolarizzazioni previste dall'ultimo decreto nazionale. Ancora un po' di confusione, invece, sull'obbligo di indossare la mascherina per strada. Tante persone la indossano, anche se molte di queste un po' alla meno peggio, magari sotto al naso, coprendo solo la bocca e vanificandone di fatto buona parte dell'efficacia; qualcun altro la tiene nella borsa o attaccata a un braccio o all'orecchio. Qualcuno proprio non la porta. «Se qualcuno si avvicina la metto - spiega una signora - ma se cammino sul marciapiede da sola e non incontro nessuno perché dovrei?». «Io ormai mi sono abituato - dice un altro passante - alla fine basta trovare una mascherina abbastanza comoda e dopo un po' di tempo non ci si fa più nemmeno troppo caso».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews