Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

In casa rosanero si sente profumo di C
Floriano: «Meritiamo il salto di categoria»

In un'intervista al sito ufficiale l'esterno offensivo arrivato a gennaio dal Bari ha scattato una fotografia dell'attuale periodo e ha tracciato anche un bilancio personale della stagione: «Palermo piazza fantastica, ho fatto la scelta giusta»

Antonio La Rosa

Foto di: Forzaparma

Foto di: Forzaparma

Sei gol in otto partite e una rete nel sociale realizzata nei giorni scorsi. Figura anche Roberto Floriano nell’elenco dei giocatori rosanero protagonisti di iniziative benefiche in questo periodo di difficoltà e di disagio caratterizzato dall’emergenza Coronavirus: «Spero che si possa rivedere la luce in fondo al tunnel al più presto e che si ritorni gradualmente alla normalità – ha sottolineato al sito ufficiale l’esterno offensivo arrivato a Palermo nel mese di gennaio dal Bari con cui l’anno scorso ha conquistato la promozione in C – ma di certo l’Italia resterà segnata da questa tragedia. Molte famiglie oggi stanno soffrendo per un lutto o per la fame. Chi ha la possibilità, mai come adesso dovrebbe agire. Anche io, a titolo personale, ho voluto dare una mano a chi ha più bisogno. È il minimo che potessi fare. Fino a quando non sarà scoperto il vaccino per questo virus sarà difficile affrontare la vita come prima. Mi manca andare al campo così come fare una passeggiata in centro con la mia famiglia, la solita routine oggi sembra qualcosa di straordinario per tutti. Non vedo l’ora di potere abbracciare di nuovo i miei compagni di squadra e i tifosi che fin dal mio arrivo hanno sempre manifestato il proprio grande affetto».

La serie D ripartirà? Il Palermo è strutturalmente pronto a riprendere il filo interrotto a marzo ma il problema è che nell’ambito della quarta serie il club rosanero rappresenta un’eccezione: «Noi siamo più che pronti a ripartire e terminare la stagione. La nostra società - spiega il numero 25 rosanero – ha la stessa struttura di un club di serie A e per questo motivo non ci sarebbe alcun problema a rispettare anche i più rigorosi protocolli sanitari, mentre molti presidenti non vogliono ricominciare perché non dispongono delle stesse capacità economiche ed organizzative. Sarà tuttavia compito del governo e delle istituzioni calcistiche trovare le soluzioni, non sarà certamente una decisione facile per via delle numerose componenti in gioco: tante volte questo sport è al centro delle polemiche e gli addetti ai lavori vengono visti come una casta di privilegiati ma non dimentichiamo che ogni anno l’impatto del mondo del pallone sulle casse dello Stato è tutt’altro che indifferente. Non concludere il campionato sul campo sarebbe un vero peccato, ad ogni modo dopo 26 giornate disputate ed un vantaggio attuale di sette punti sulla seconda è oggettivo che meritiamo il salto di categoria».

Floriano, secondo miglior marcatore rosanero in questo campionato, traccia inoltre un bilancio dell’attuale stagione che, sulla carta, non è ancora arrivata al capolinea: «La prima parte a Bari è stata un po’ in salita, non ho avuto molte occasioni ma sono convinto di avere fatto la scelta giusta a gennaio perché Palermo è una piazza fantastica. Ho realizzato 6 gol in 8 gare e lo stop (arrivato dopo la gara interna con il Nola nella quale ha lasciato il segno con una tripletta, ndr) è avvenuto proprio mentre stavo raggiungendo il top della forma. Se il torneo dovesse proseguire farei di tutto per arricchire questo bottino che non è comunque male per un esterno. Il mio futuro – conclude – lo vedo a tinte rosanero. Voglio essere ancora protagonista assieme al Palermo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews