Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Covid-19, Fp Cgil diffida Comuni del Palermitano
«Non ci sono dispositivi né controlli nelle strutture»

Redazione

«Troppe case di riposo e comunità per malati abbandonate a se stesse, pronte a diventare delle Auschwitz per anziani, come la residenza sanitaria di Villafrati. E troppi Comuni del comprensorio con gli uffici ancora tutti aperti. Così nei paesi la preoccupazione è che il contagio dilaghi a macchia d'olio». A lanciare l'allarme è la Funzione Pubblica di Palermo, che nei giorni scorsi ha inviato diffide a tutti i Comuni della provincia di Palermo per chiedere l'urgente adozione delle misure a tutela dei lavoratori dipendenti e della salute pubblica.

«Ci risulta che, tranne qualche sporadico caso, la stragrande maggioranza delle amministrazioni della provincia di Palermo non si siano adeguate alle disposizioni previste dei decreti. Gli appelli per restare a casa si moltiplicano e i Comuni continuano a non favorire il lavoro a casa, non forniscono i dispositivi di sicurezza per le figure che hanno contatti con il pubblico, mettendo a rischio la salute di tutti i dipendenti e degli utenti. Stessa cosa chiediamo per i servizi amministrativi delle Asp e delle aziende ospedaliere: i dipendenti di questi uffici devono lavorare da casa».

La Funzione Pubblica ha inviato nei giorni scorsi una nota a tutti i sindaci della provincia di Palermo, al commissario per l'emergenza Covid-19 e al presidente della Regione chiedendo di attivare il lavoro a distanza e di individuare la lista dei servizi indispensabili. «Ma pochissimi l'hanno fatto - aggiunge Cammuca - A Palermo da oggi denunceremo tutte le amministrazioni che non hanno ancora provveduto, nonostante i solleciti, ad applicare le misure previste, come il lavoro in modalità agile, chiudendo dove possibile i servizi non indispensabile, e che non hanno acquistato i dispositivi di protezione. Moltissime amministrazioni continuano a tenere aperti tutti gli uffici. Ci sono Comuni che gestiscono il servizio idrico o la raccolta dei rifiuti in proprio, altri con ditte in appalto: ogni comune è tenuto a stilare la propria lista.

«Quello che è accaduto nella casa di risposo di Villafrati, con un anziano già deceduto e 69 casi di contagio tra anziani e operatori - aggiunge Cammuca - può scoppiare in qualsiasi centro. I dispositivi non vengono dati ai lavoratori, non ci sono controlli sulle strutture. Queste strutture, in cui si trovano le fasce più esposte della popolazioni, sono sorte come funghi. Non solo i centri per anziani ma tutti i centri di cura, assistenza e riabilitazione dove si fa vita di comunità, come quelli per pluriminorati, malati d'Alzheimer, neurolesi, dove l'educatore lavora gomito a gomito col paziente e non può mantenere nessuna distanza di sicurezza. Qual è per queste strutture la soluzione? - aggiunge Cammuca - Bisogna subito accendere i fari su questi centri, non li possiamo abbandonare a se stesse. Bisogna garantire la salute di chi è ospite delle strutture e degli operatori, che poi la sera tornano nelle loro famiglie. Nella residenza di Villafrati lavorano anche operatori dei paesi vicini: così è facile che il contagio a macchia d'olio si possa estendere nei Comuni vicini di Baucina, Ciminna, Ventimiglia, Vicari. Sappiamo che già che tra i contagiati ci sono operatori di questi paesi».

(Fp Cgil Palermo)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews