Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Coronavirus, cancellazioni per 5 milioni e prenotazioni giù
Federalberghi: «Economicamente siamo tutti in zona rossa»

«Aiutateci a non chiudere gli alberghi per non dare un segnale di morte». Parole forti quelle del presidente provinciale Nicola Farruggio, che ha stimato le perdite del settore finora anche in termini di tagli alla forza lavoro: «Crollo che si acuisce ogni giorno»

Stefania Brusca

Foto di: ARCHIVIO

Foto di: ARCHIVIO

Non abbiamo qualche mese, se devono essere prese delle misure a sostegno del turismo in Sicilia devono essere prese subito. Il fattore tempo è centrale secondo Nicola Farruggio, presidente di Federalberghi Palermo. L'associazione di categoria denuncia un «crollo verticale del settore» che passa attraverso una perdita, per il solo territorio di Palermo e provincia, «di oltre 5 milioni di euro in cancellazioni». Si accompagna a questo dato una «inevitabile riduzione della forza lavoro. Le strutture ad oggi registrano un’occupazione media del 10 per cento, che rispetto alla media dell’anno scorso è -70 per cento». 

«Un crollo verticale che si acuisce giorno dopo giorno - aggiunge il presidente a MeridioNews - dopo le misure prese dal governo in termini di sicurezza, che ci vedono d'accordo, ma che scoraggiano gli spostamenti. Il turismo estero è nullo, quello italiano, che riguarda anche chi viaggia per lavoro, è stato stoppato da questo decreto sulla sicurezza sanitaria, anche se temporaneo». Fermandosi tutta la macchina, spiega Farruggio, oltre a piovere cancellazioni non arrivano nemmeno prenotazioni. «È il dato che abbiamo stimato attraverso indagini che abbiamo compiuto struttura per struttura e mi amareggia dire che per i prossimi mesi non ci sono spiragli positivi. Un danno incalcolabile per tutto il turismo dal punto di vista economico. Anche se il settore in Sicilia è cresciuto negli anni, non possiamo essere convinti di avere le risorse per affrontare due o tre mesi di inattività, perché di questo si parla. Siamo molto preoccupati per le aziende e i posti di lavoro che si andranno a perdere. Servono delle misure immediate non c'è più tempo».

Per salvare le imprese e i posti di lavoro per Federalberghi si deve intervenire prendendo accordi con le banche in merito agli indebitamenti degli alberghi, «un fattore che pesa più di tutti per tutelare chi, vista la fiducia riposta nel turismo - aggiunge Farruggio - aveva investito e sta investendo e adesso si trova scoperto con le banche». Per il presidente di Federalberghi Palermo la stagione 2020 «è compromessa, abbiamo cancellazioni fino a giugno e luglio e in alcuni casi anche fino a settembre. I tour operator hanno cancellato le serie dei gruppi per la stagione. Le misure da prendere devono riguardare tutto l'anno, sperando che il 2021 sia migliore anche se la situazione sanitaria non migliorerà nel breve periodo. Siamo impotenti, siamo davanti a un terremoto economico e devono essere prese misure come per un terremoto. La Sicilia tra le regioni a prevalenza turistica è la più svantaggiata, rispetto alle altre, perché si arriva qui principalmente con l'aereo». 

L'intervento che Federalberghi provinciale chiede adesso al Comune, alla Regione e al governo è quello che garantisce al settore «una sospensione dei tributi, delle imposte e dei costi fissi. Se non si interviene subito questa situazione degenererà in chiusure e quando chiudono gli alberghi è un segnale di morte, ci aiutino a non darlo. Il turismo era la prima cosa che ci avrebbe salvato ed invece è stato il primo settore a dare segnali negativi. Sono sempre stato abbastanza ottimista, adesso lo sono un po' meno. L'emergenza non riguarda solo le zone rosse. Non abbiamo un'emergenza  sanitaria per fortuna al momento, ma economicamente siamo tutti in zona rossa. Ripeto, non possiamo attendere qualche mese». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews