Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Coronavirus, Palermo e la psicosi a metà
Meno mascherine e code ai supermercati

La gente torna a passeggiare in centro, il traffico è contenuto, complice anche la chiusura delle scuole, ma i ragazzi non affollano le strade. Scaffali vuoti in alcuni supermercati, introvabili le salviettine umidificate, ma la città torna lentamente alla sua normalità

Gabriele Ruggieri

Il picco della psicosi da coronavirus sembra essere stato ieri, con la notizia della turista bergamasca trovata positiva. Da lì l'assalto ai discount e ai supermercati, le mascherine, la caccia ai flaconi di disinfettante. Un temporale (quasi) primaverile, forse, visto che oggi la situazione pare essersi molto ridimensionata, complici anche le buone notizie provenienti dall'ospedale Cervello e dai palazzi istituzionali, che hanno cercato in tutti i modi di far capire che, nonostante il rischio, non si è mai davvero trattato di emergenza e che tutte le misure di sicurezza per evitare il propagarsi del virus sono operative e al momento stanno dando i frutti sperati.

Adesso è possibile andare a fare la spesa senza imbattersi in lunghe code alle casse, con gente che si è affannata a riempire carrelli di beni di prima necessità a lunga conservazione. Meno traffico per le strade, complice anche la chiusura delle scuole, ma in molti non hanno rinunciato a vivere il centro approfittando della bella giornata. Pochissime le mascherine in giro. Una città che lentamente sembra volere tornare alla normalità, anche se nei bar e per le strade l'argomento principale su cui discutere resta ancora l'infezione da NCov-2019. Nei supermercati alcuni scaffali restano vuoti, non molti, per lo più quelli con beni a lunga o media conservazione come pane bianco, pasta, alcuni inscatolati, ma si riesce a trovare più o meno tutto. Tutto tranne le tanto ricercate salviettine imbevute. 

Meno gente nei pronto soccorso degli ospedali e anche negli ambulatori, alcuni reparti parlano di diversi esami disdetti e alcune cliniche hanno chiuso le porte agli informatori scientifici. Il comparto che rimane più colpito resta quello del turismo, con gli albergatori che lamentano una grossa riduzione delle prenotazioni, oltre che le molte cancellazioni, anche per viaggi previsti tra mesi. In calo anche l'afflusso nei ristoranti e nei negozi rivolti prevalentemente ai turisti. Tanto che qualcuno decide anche di chiudere per precauzione. È il caso del ristorante cinese Lulù, che con un messaggio sui social comunica la serrata «con la speranza di salvaguardare al meglio la nostra sicurezza e la vostra!» scrivono. Pioggia di restrizioni arrivano persino per avvocati e magistrati che frequentano carceri e tribunali, mentre in chiesa è di oggi lo stop alle strette di mano in segno di pace e all'acqua santa. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews