Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

«Identificati per aver distribuito volantini ai lavoratori»
La denuncia di Rifondazione: «Una pura intimidazione»

L'episodio è avvenuto questa mattina davanti alla sede dell'azienda Leonardo. Gli agenti hanno contestato la violazione dell'art.18 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza. Il segretario nazionale Maurizio Acerbo: «Il volantinaggio non rientra in quella fattispecie»

Andrea Turco

«Facciamo presente ai solerti agenti che distribuire volantini a lavoratori e cittadini è un normale esercizio delle libertà democratiche sancite dalla Costituzione». A rendere nota una vicenda accaduta questa mattina a Palermo è il segretario nazionale di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea Maurizio Acerbo. Due militanti del partito che tenne in scacco il governo dell'Unione, ai tempi dell'allora premier Romano Prodi, stavano distribuendo volantini davanti alla sede di Leonardo, l'azienda leader nel settore aerospaziale, della difesa e della sicurezza.

Nei volantini l'appello a «fare come in Francia», ovvero a ribellarsi in prima persona su questioni essenziali come pensioni, lavoro e salari. Immediatamente, secondo il racconto dei militanti comunisti, sono sopraggiunte due volanti, con gli agenti di polizia che hanno provveduto a una prima identificazione. Fino all'arrivo dei colleghi della digos, che hanno nuovamente chiesto i documenti ai due militanti.

«Andassero a identificare i neofascisti che diffondono odio razziale - commenta Acerbo - La cosa più grave è che la digos ha verbalizzato che i nostri compagni (che erano due, non 500) stavano facendo una "manifestazione non autorizzata", cioè che stessero violando l'articolo 18 del Tulps (Testo unico pubblica sicurezza) che al contrario di quello dello Statuto dei Lavoratori non è stato abrogato. Comunque si tratta di un articolo che ben conosciamo e riguarda incontri in luogo pubblico o aperto al pubblico di cui bisogna dare preavviso almeno tre giorni prima al questore (presidi, comizi, manifestazioni, ecc.). Non ci risulta che un volantinaggio rientri in questa fattispecie. Questa è una pura intimidazione».

Per Acerbo, infine, l'episodio avvenuto a Palermo è spia di un problema più generale. «Si tratta dell'ennesimo intervento contro lavoratori da parte di polizia e questure - aggiunge - Nei giorni scorsi a Lanciano il questore ha sgomberato un picchetto nella notte scortando i tir dell'azienda che delocalizzava. E al governo non c'è Salvini. C'è un problema nelle forze dell'ordine che troppi sottovalutano. In questo paese l'agibilità democratica è a rischio. Si dice che la politica è lontana dal mondo del lavoro, poi chi davanti alle fabbriche ci va ancora viene trattato come un delinquente».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews