Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Scuola, studenti in presidio davanti alla sede del Comune
«Noi in classe a congelare, nei vostri palazzi clima tropicale»

Gli studenti sono rimasti in presidio davanti a Palazzo delle Aquile mentre i loro rappresentanti erano in Comune dove, nel corso di un incontro con il sindaco Leoluca Orlando, gli hanno consegnato un dossier con le loro richieste. Guarda le foto

Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Questa mattina centinaia di studenti, attraverso cortei spontanei e non autorizzati, hanno raggiunto Palazzo delle Aquile inscenando un sit-in contro lo stato di degrado delle scuole di Palermo. Riuniti in presidio hanno dato vita a una manifestazione con numerosi cori, che prendono forza dalle loro richieste all'amministrazione comunale: «Ci lasciano soltanto le basi militari, ci crollano le scuole e pure gli ospedali»  è stato lo slogan più citato ad esprimere la mancanza di fondi alle scuole e al disinteresse della classe politica verso le istanze degli studenti. E poi ancora a gran voce hanno intonato: «Fondi, servizi, agibilità, lo studente vuole dignità» o «Noi in classe a congelare, nei vostri palazzi clima tropicale».  

Gli studenti sono rimasti in presidio davanti a Palazzo delle Aquile mentre i loro rappresentanti erano in Comune dove, nel corso di un incontro con il sindaco Leoluca Orlando, gli hanno consegnato un dossier con le loro richieste. Da diverse settimane, le scuole della città sono animate da azioni di protesta dovute al malfunzionamento degli impianti di riscaldamento e alle condizioni inadeguate in cui versano gli edifici scolastici. In molti licei, gli studenti si sono rifiutati di entrare in classe e, lo scorso venerdì, avevano affisso nelle facciate delle scuole striscioni che annunciavano il presidio di stamattina. In piazza erano presenti gli studenti del Liceo scientifico Benedetto Croce, Liceo classico Umberto I, Liceo scientifico Cannizzaro, Liceo Coreutico Regina Margherita, IISS Ernesto Ascione, Liceo classico Vittorio II, Liceo scientifico Galilei, Liceo artistico Damiani Almeyda, Liceo scientifico Einstein, Istituto magistrale Finocchiaro Aprile. 

«Siamo studenti! Vogliamo servizi dignità e sicurezza. Da mesi segnaliamo la presenza di danni gravi alle strutture e la mancanza di riscaldamenti nelle aule. Mentre noi stiamo in classe a congelare, dentro i Palazzi le temperature e le condizioni sono ben altre», dichiara Giovanni Siragusa, rappresentante del liceo scientifico Benedetto Croce.E Ludovica Di Prima, rappresentante del liceo Umberto I sottolinea:Siamo costretti a subire gli effetti dei tagli alla scuola pubblica. Abbiamo deciso di metterli per iscritto e portarli al sindaco di Palermo. Pretendiamo che le nostre richieste vengano accolte e che tutti problemi che abbiamo segnalato vengano risolti nel più breve tempo possibile. Non possono continuare a ignorarci».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews