Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

«È un discorso un po' da mafioso quello che ho fatto»
Il pm Petralia spiega le conversazioni con Scarantino

«Significa rammentargli come deve comportarsi, senza andare fuori dalle righe, evitare di replicare a eventuali provocazioni. Insomma quel codice comportamentale che ogni buon collaboratore di giustizia deve avere». Questo l'intento del magistrato al telefono col falso pentito

Silvia Buffa

«Sì, lo sapevo che il telefono di Vincenzo Scarantino era sottoposto a intercettazione, c'era anche con provvedimento richiesto da me, in un periodo che dovrebbe andare da dicembre '94 a maggio-giugno '95. Come spesso si fa, serviva per verificare gli aspetti più critici della gestione, termine infelice, processuale di Scarantino, per avere sempre la possibilità di monitorare tutti i tentativi della controparte mafiosa e criminale che tendeva a porre in essere per far recedere il collaboratore dal suo proposito collaborativo». Così Carmelo Petralia, davanti ai giudici di Caltanissetta, a proposito delle conversazioni di Scarantino intercettate mentre si trova in regime extra carcerario a San Bartolomeo al Mare. «Era un telefono abilitato solo alle chiamate in uscita, era installato per consentirgli di relazionarsi coi suoi famigliari, che al contempo erano largamente inseriti nel contesto criminale che Scarantino accusava - racconta il magistrato -. Per cui mi sembrava una cosa doverosa da compiere se attraverso questo veicolo potessero inserirsi in lui dei fattori che lo portassero a retrocedere, a incasinare le cose». Proprio in virtù, insomma, di quelle pressioni esercitate dalla famiglia, sia di Scarantino che dell'allora sua moglie, i magistrati si convincono delle necessità di ascoltare quelle conversazioni, per interrompere la sua collaborazione.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews