Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Pergolizzi promuove l'acquisto di Floriano
«Porta esperienza, mi aspetto molto da lui»

Il tecnico, che ha assorbito con serenità le recenti critiche della gente, ha sottolineato che l'arrivo dell'attaccante classe 1986 proveniente dal Bari è funzionale alle esigenze sue e della squadra. E l'esterno offensivo sarà titolare sabato nella gara esterna con il San Tommaso

Antonio La Rosa

Foto di: Stadionews

Foto di: Stadionews

«È un acquisto importante, sono contento ed è contenta anche la squadra». Rosario Pergolizzi promuove l’operazione Floriano. Il tecnico rosanero, che aspettava in questa finestra di mercato un sostituto dell’infortunato Santana, sa che con l’attaccante classe 1986 proveniente dal Bari avrà sul fronte offensivo un ventaglio di opzioni più ampio: «Si tratta di un giocatore a me gradito – ha ammesso l’allenatore palermitano nel corso della conferenza stampa odierna al Tenente Onorato di Boccadifalco – ha caratteristiche diverse rispetto agli altri: ha giocato ad ottimi livelli ed è bravissimo nell’uno contro uno. E’ un tassello che va a completare l’assetto offensivo portando un quid di esperienza in più. Mi auguro che riuscirà a trasmettere allo spogliatoio il bagaglio di entusiasmo e di motivazioni con cui è arrivato. E’ chiaro che anche lui dovrà dimostrare sul campo, sa che mi aspetto molto, ma le impressioni sono molto positive».


Il tecnico è intenzionato a schierarlo subito nell’undici titolare in occasione della gara in programma sabato pomeriggio sul campo del San Tommaso: «Floriano deve trovare la migliore condizione ma può farlo solo attraverso la partita. Non può arrivare al top della condizione se non gioca. Per quanto riguarda il San Tommaso – ha aggiunto – mi aspetto un avversario più motivato rispetto a quello dell’andata ed è normale che sia così considerando che loro sono in lotta per non retrocedere». In Irpinia Floriano figurerà in un tridente completato da Ricciardo e quasi certamente da Felici, classe 2001 la cui sostituzione domenica scorsa durante il secondo tempo del match casalingo con il Marsala ha scatenato una pioggia di fischi da parte del pubblico nei confronti del tecnico: «Ero ironico quando ho detto che non sapevo a chi erano indirizzati i fischi. Lo so benissimo che erano per me ma io devo salvaguardare gli equilibri dello spogliatoio e in una categoria particolare come questa devo stare attento sia agli over che agli under. In ogni caso, so perfettamente che io sono il più esposto e ben vengano le critiche se sono fatte a me piuttosto che alla squadra. Io mi metto sempre davanti al gruppo e per la serenità della squadra mi sta bene che sia io ad essere fischiato».

È un Pergolizzi sereno quello che si è presentato oggi ai microfoni e, a proposito di serenità, il tecnico prova a contestualizzare nella maniera giusta la dialettica a distanza tra Palermo e Savoia alimentata in questi giorni da alcune dichiarazioni dei dirigenti campani: «Anche nel calcio esiste la parola strategia. Ci sta ma noi non dobbiamo sprecare energie mentali pensando a cose diverse da quelle che riguardano il campo. Io ho altri problemi di cui occuparmi e il mio compito è quello di cercare di gestire la squadra nel migliore dei modi. Ci saranno tifosi del Savoia sabato a tifare contro di noi? La rabbia che abbiamo dobbiamo metterla in campo, io devo pensare solo alla squadra. Potrei dire che nell’ultimo periodo c’è stato un calo fisiologico anche di natura mentale ma in qualità di allenatore io devo trovare soluzioni e non giustificazioni». Con il Savoia a soli tre punti di distacco, al di là di tutto, il Palermo sente il fiato sul collo: «Ecco perché bisogna pedalare, pedalare e pedalare. Non so se riusciremo a ottenere dieci vittorie di fila come nel girone di andata ma sicuramente dovremo fare tanti punti per centrare il nostro traguardo. L’importante è mantenere il giusto equilibrio e giocare usando sempre la testa».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews