Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Partinico, niente resto: autista lascia a terra un migrante
«Sicuramente se fosse stato di qui lo avrebbe fatto salire»

Quanto accaduto intorno alle 6.30 di stamattina ha fatto indignare una passeggera che racconta come invece sia pratica comune che si provveda successivamente o che si faccia acquistare il biglietto a Terrasini. Intanto l'azienda ha smentito la sua ricostruzione

Stefania Brusca

Sono le 6.30 del mattino. A quell'ora sono tante le persone che per studio o lavoro prendono gli autobus dalla provincia per arrivare a Palermo o per spostarsi da un paese all'altro. «Eravamo in attesa di prendere l'autobus della Segesta a Partinico - racconta una passeggera, Estibaliz Delgado Ruano, che prende quella linea ogni giorno - e ho scambiato qualche parola con un ragazzo di colore sui 40 anni, forse gambiano o senegalese».  

Poco dopo il ragazzo è salito a bordo per primo, «aveva 20 euro e siccome a quell'ora non c'è il tabaccaio aperto - racconta ancora la passeggera - il biglietto si deve fare per forza sul pullman. Ha mostrato i soldi, ha detto che voleva un biglietto soltanto di andata e quello gli ha risposto "Mi dispiace ma non ho il resto. Scendi e prendi il seguente autobus"». A quel punto, riferisce la giovane, il ragazzo ha provato «a cercare monetine ma forse non ci arrivava per qualche spicciolo, mentre l'autista insisteva: "Devi scendere, scendi"». E senza dire niente, alla fine l'uomo è sceso. Nessuno sull'autobus si è offerto di cambiargli i soldi. «La scena mi ha sdegnata - afferma -  perché sono sicura che se fosse stato uno di Partinico lo avrebbe fatto salire, e poi si sarebbe trovato un modo per dargli il resto».

La giovane racconta che è pratica comune a quell'ora, visto che non c'è modo di fare il biglietto, che quando l'autista non ha resto, agevoli i passeggeri restituendo quanto dovuto alle fermate successive o facendo scendere per qualche minuto chi deve fare il biglietto a Terrasini dove invece c'è una tabaccheria aperta. «Lo fanno sempre - afferma la donna -  perché poi ci sono le fermate di Terrasini e Carini. Spesso a Terrasini lì fanno scendere due secondi a fare il biglietto». Lo stesso trattamento però non è stato riservato a questa persona, che pure voleva pagare regolarmente il biglietto. 

L'azienda, interpellata per una replica, ha fatto prima sapere di avere inoltrato la segnalazione all'ufficio Direzione dei Trasporti  per studiare la vicenda e fare «tutte le verifiche del caso». Per poi smentire il racconto della passeggera: «Si tratta di un mezzo di un'altra compagnia che ha i nostri stessi colori. I nostri autisti ci hanno detto che l'episodio non è avvenuto, tra l'altro lungo il percorso in partenza da Partinico, lungo il percorso cittadino, sono presenti ben due biglietterie aperte dalle sei di mattina. Inoltre visto che il biglietto a bordo è maggiorato la gran parte di questi viene acquistata dall'utente presso le biglietterie a terra. L'azienda si dissocia da eventuali episodi di discriminazione che non sono mai accaduti nella nostra storia».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews