Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Anche Argiroffi e Forello sostengono la sfiducia a Catania

Redazione

«Da consiglieri attenti e preoccupati sosteniamo con convinzione la mozione di sfiducia all’operato dell’assessore catania rispetto a tutte le deleghe di cui lo ha insignito il sindaco Orlando ormai più di 8 mesi fa, che verrà discussa e sottoposta al voto del consiglio la prossima settimana». Lo sostengono i consiglieri comunali del gruppo misto Giulia Argiroffi e Ugo Forello che aggiungono: «In questi mesi Giusto Catania è stato capace di non rispettare i più importanti impegni che da assessore avrebbe dovuto garantire». 

Poi scendono nel dettaglio: «Il Prg, e con lui anche il delicato Piano Particolareggiato del centro storico, per l’ottava volta non ha rispettato la scadenza per la conclusione del suo iter ,che il sindaco aveva fissato con l’ordinanza 80/19 per il 31 ottobre (anzi nessun provvedimento del sindaco per il non rispetto della scadenza da Lui fissata?). Nessuna spiegazione è stata fornita alle richieste inoltrate dal Consiglio, dalla commissione competente e dai singoli consiglieri, negando ancora quella trasparenza e condivisione che sono i fattori unici in grado di garantire qualità e rispetto dell’interesse pubblico».

Ancora per Forello e Argiroffi c'è stata una deliberata «negazione di confronto pubblico e trasparenza, nel tentativo maldestro dell’assessore di modificare le condizioni della ZTL di imperio, senza consultare l’organo del Consiglio Comunale, negando il valore democratico istituzionale dello stesso e dei cittadini che rappresenta. Con la mancata trasmissione del contratto di Servizio della RAP e del contratto di Servizio della AMAT, promessi, rimandati e scomparsi, sempre senza adeguati riscontri alle richieste di trasparenza e con le conseguenti incertezze che queste mancanze perpetrate, ingiustificate e ingiustificabili procurano a lavoratori e cittadini tutti. Pessima la gestione del trasporto pubblico in città, sia in termini di qualità e quantità del servizio che rispetto al preoccupante disequilibrio nei conti dell’azienda Amat».

Infine «le pesantissime, continue e ingiustificate offese che nel suo ruolo istituzionale di delegato del sindaco, Giusto catania indirizza ai cittadini che esprimono il loro prezioso diritto democratico di partecipazione. Sarebbe auspicabile un passo indietro autonomo dopo un doveroso riconoscimento di inadeguatezza al ruolo, ma capiamo che la natura, ampiamente espressa di giusto catania , è incompatibile con l’umiltà che sottintenderebbe a tale azione, ne sosteniamo dunque con convinzione la sfiducia».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews