Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Collettore sud-orientale, a giorni il bando di gara
Superati tutti gli scogli burocratici e progettuali

È terminato l’iter amministrativo per la revisione del progetto esecutivo dell’opera fognaria che raccoglierà reflui e acque bianche dall’Uditore fino al fiume Oreto. Il Rup sta definendo gli ultimi dettagli per la pubblicazione della gara d’appalto europea

Massimo Gucciardo

Si registrano passi avanti nell’odissea legata al completamento del collettore fognario sud-orientale, e si avvicina finalmente l’ora del bando di gara da 27 milioni di euro per la realizzazione dei 1474 metri di condotta che serviranno a recapitare acque bianche e reflui di buona parte della città verso il depuratore di Acqua dei Corsari. Opera (qui ne ripercorriamo la storia) che risolverà in maniera strutturale i problemi di allagamenti di alcune zone critiche (come via Porta di castro, via Colonna Rotta, e in parte via Imera) e che è gestita dal Commissario Straordinario Unico Enrico Rolle, insieme ad altre relative ai sistemi di smaltimento acque di vari comuni d’Italia.

Diversi mesi fa l’iter si era fermato per due motivi: attendere la verifica del progetto – come richiesto dalla legge – da parte di un soggetto appositamente selezionato tramite bando; la necessità di ottenere una nuova Valutazione di Incidenza Ambientale per una parte dell’opera su cui erano emerse problematiche progettuali. Quindi cosa è successo in questo periodo?

Ad aprile 2018 il soggetto incaricato della verifica del progetto esecutivo dell’opera, la ITALSOCOTEC S.p.A., aveva iniziato a lavorare, contando su un anno di tempo per esaminare tutti i documenti. Ma appena un mese dopo il soggetto verificatore ha evidenziato numerose problematiche progettuali tali da rendere dubbia la possibilità di validare il progetto. Perciò la struttura commissariale ha chiesto al progettista, la RTI Progin S.p.A., «di produrre, in tempi brevissimi, ulteriori elaborati adeguati per recepire almeno una parte delle prescrizioni». La società verificatrice, nel frattempo, ha confezionato a dicembre 2018 il Rapporto di ispezione conclusivo, ma aggiustamenti e nuovi elaborati che sono stati prodotti fino a marzo 2019 ne hanno reso necessario un aggiornamento che è arrivato il 26 giugno scorso.

Uno dei punti contestati riguardava il manufatto opera di scarico per l’attraversamento dell’Oreto, per il quale ad ottobre 2018 è stata inoltrata all’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente l’istanza per la procedura ambientale integrata di Verifica di assoggettabilità a VIA e di Valutazione di Incidenza Ambientale. Iter che si è concluso a maggio 2019 con l’emissione del Decreto assessoriale n. 209/Gab. con il quale è stato espresso giudizio di compatibilità positivo, con prescrizioni. Il progetto è stato conseguentemente modificato, ma il soggetto verificatore nel Rapporto di ispezione conclusivo aggiornato ha riscontrato ancora alcune «prescrizioni non recepite». A metà luglio il progettista ha formalizzato le proprie controdeduzioni in merito, così è stato possibile per il Rup dell’opera, l’ingegnere Giovanni Pizzo, validare il progetto esecutivo, e conseguentemente il Commissario lo ha approvato il 18 luglio 2019, con contestuale dichiarazione di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità dell’opera.

La copertura finanziaria dell’intervento ammonta a 32.999.995,57 euro suddivisi tra vari finanziamenti: 14 milioni di fondi FAS 2000/2006; 1,5 milioni tratti dalle somme del Commissario Delegato per l’emergenza Bonifiche e Tutela delle Acque; 17.499.995,57 euro dal finanziamento previsto in APQ per l’intervento su Fondo Verde. Soldi che ancora non sono totalmente disponibili, ma i poteri commissariali consentono che si possa procedere all’impegno delle risorse prescindendo dall’effettiva disponibilità di cassa.

Visto che 6.048.496,97 di euro risultano a disposizione dell’Amministrazione, è stato abbassato l’importo totale dei lavori da mettere a bando di gara a 26.951.498,60 euro, ed il Commissario ha demandato ad Invitalia tutte le attività connesse alla procedura di gara in oggetto, fino alla stipulazione del contratto. «Con Invitalia – spiega il Rup - ho in corso una interlocuzione per definire gli ultimi dettagli del disciplinare. Quindi immagino che il bando uscirà nel giro di una decina di giorni. Ormai è imminente, mi farò in quattro affinché venga pubblicato entro fine mese».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews