Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Idonei senza alloggio, spiragli ma la protesta continua
«Ci fermeremo quando avremo raggiunto gli obiettivi»

Dopo gli incontri con il rettore Micari e l'assessore regionale all'Istruzione Lagalla iniziano a trapelare le prime ipotesi e i primi impegni per risolvere la situazione degli alloggi negli studentati per chi ne ha diritto. Ma gli studenti non si fermano

Stefania Brusca

Da lunedì gli studenti e le studentesse dell'Università si sono riuniti in un comitato spontaneo e hanno dato vita a un presidio permanente in segno di protesta contro il problema dei posti letto negli studentati dell'ateneo. La protesta ha già portato i suoi frutti ovvero due incontri: quello di ieri con il rettore Fabrizio Micari e quello di oggi con l'assessore regionale all'istruzione Roberto Lagalla. 

«Siamo stati accolti le nostre istanze sono riconosciute - Youssef Amraoui, uno dei leader degli studenti in protesta - e riconoscono che la nostra proposta non nasce dal nulla ma ha basi concrete.  Da domani comincerà un tavolo di lavoro con la dirigenza Ersu, una componente studentesca del Cda non ancora insediato e una delegazione del comitato spontaneo. Abbiamo chiesto anche di aprie tavoli con altri enti che possiedono immobili, come l'Ipab o lo Iacp. Garantire posti letto agli studenti è una priorità». Ma sull'hotel Patria ancora non si conosce quando la situazione potrà essere sbloccata. L'apertura della struttura per quanto non soddisferebbe in toto le richieste degli ragazzi, sarebbe un primo passo verso la risoluzione della situazione emergenziale vissuta dagli idonei non beneficiari che dovranno abbandonare le loro camere nei prossimi giorni. «Il rettore ci ha ribadito dopo molti investimenti  la situazione ancora non cambia ancora a causa del certificato idoneità antisismica - continua lo studente - che non arriva per problemi logistici. Il rettore ci ha anche detto che troverà delle soluzioni in bilancio per l'erogazione di borse straordinarie da parte di Unipa nell'ordine di 200 mila euro».

Ai ragazzi è stato anche chiesto di interrompere la protesta «ma noi non ci fermeremo finché non otterremo il 100 per cento degli obiettivi che ci siamo prefissi - continua Amraoui -  e vogliamo sensibilizzare tutta la classe politica siciliana e quindi tutta la giunta regionale e i capigruppo all'Ars che devono dire se sono disposti a firmare un emendamento che stanzi fondi aggiuntivi per il diritto allo studio. Vogliamo che la politica prenda posizione su questo». L'assessore Lagalla riferiscono gli studenti, ha promesso di impegnarsi per mantenere e aumentare i finanziamenti all'Ersu e invierà una nota al Miur per incrementare il Fis (Fondo Integrativo Statale). Per risolvere l'emergenza nell'immediato ha proposto di trasferire una parte dei fondi destinati alle borse di studio per incrementare i contributi alloggio. Proposta che verrà accettata dagli studenti e dalle studentesse solo a condizione che lo storno delle borse venga colmato prima dell'erogazione delle suddette. «La situazione non deve gravare sui borsisti», concludono gli studenti.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews