Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Telimar, brutto scivolone interno
La Roma Nuoto si impone 7-12

Nuova sconfitta per il sette dell’Addaura che cade in casa contro i capitolini e resta a quota zero punti in classifica. Il presidente Giliberti: «Chiedo scusa per la prestazione vergognosa». Foto

Luca Di Noto

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Quarta sconfitta consecutiva in altrettante gare di campionato per il Telimar, che in casa cade al cospetto di un’ottima Roma Nuoto, capace di imporsi alla piscina di viale del Fante col risultato di 7-12. Un ko che lascia ancora i palermitani a quota zero punti in classifica, mentre i capitolini salgono a sette.

Prima occasione per i padroni di casa, con una traversa colta da Draskovic. I capitolini cominciano a carburare e dopo quasi tre minuti la sbloccano con Spione, ma la reazione dei palermitani si fa attendere soltanto per poco più di due minuti, quando Zammit con un mancino potente trova il pari. I giallorossi però tornano subito in vantaggio con la realizzazione di Paskovic alla prima occasione e poco dopo allungano ancora con Spione, in superiorità. I palermitani non si scompongono, partono in contropiede con Migliaccio che serve Draskovic il quale accorcia. Nel secondo tempo, Roma si riporta sul +2 grazie a Lapenna, su uomo in più. Il Telimar è fermato anche dai legni e Roma ne approfitta per allungare ancora con Camilleri, che poco dopo trova anche la doppietta personale e in controfuga aggiorna il punteggio sul 2-7, risultato sul quale si arriva a metà gara.

Al rientro in vasca, il club dell’Addaura prova sin da subito a raddrizzare le cose: prima la palomba di Lo Cascio è bloccata da De Michelis, poi il Zammit gonfia la rete col sinistro. I palermitani sciupano una buona occasione in avanti e così gli ospiti partono in controfuga con De Robertis che riporta i suoi sul +5, per poi allungare con Paskovic sul 3-9. Per i siciliani Di Patti parte in controfuga, ma il pallone si ferma sulla linea dopo aver colpito la traversa. Per gli ospiti è ancora Paskovic ad andare a segno, ma il Telimar prova a reagire accorciando con Galioto su uomo in più. In superiorità però arriva anche il nuovo allungo ospite con Camilleri. Nell’ultimo quarto i giallorossi possono gestire il vantaggio accumulato. I ritmi sono più bassi e i siciliani provano quantomeno ad accorciare e va in gol con Draskovic per il 5-11. Roma perde Camilleri (espulsione definitiva per uno schiaffo ai danni di Occhione), ma De Michelis chiude ancora la porta dei giallorossi ed è ancora Draskovic a ridurre il gap, dall’altro lato però Faraglia batte Sansone e riporta i suoi sul +6, mentre alla fine è Occhione a siglare il definitivo 7-12. Al termine della gara il presidente Marcello Giliberti si è scusato «col pubblico per la prestazione vergognosa».

Il tabellino

Telimar-Roma Nuoto 7-12

Parziali: 2-3, 0-4, 2-4, 3-1

Telimar: Washburn, Cesarò, Galioto 1, Di Patti, Occhione 1, Zammit 2, Giliberti, Saric, Lo Cascio, Raffaele, Draskovic 3, Migliaccio, Sansone. All. Quartuccio.

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, Graglia, Faraglia 1, Voncina, Tartaro, Camilleri 4, Paskovic 3, Lapenna 1, De Robertis 1, Spione 2, Innocenzi, Maiolatesi. All. Gatto.

Arbitri: Rovida e Pinato.

Note: Espulso Camilleri (R) nel quarto tempo per gioco violento.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews