Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Omicidio al Capo, confermate condanne a 20 anni
Il delitto per vendetta tra le bancarelle del mercato 

L'inseguimento fra gli espositori degli altri mercatari, poi lo sparo fatale al torace. Moriva così, il 26 agosto 2017, il fruttivendolo Andrea Cusimano. Il killer, spalleggiato da un complice, aveva cercato di darsi alla fuga con l'aiuto dei presenti

Redazione

Vent'anni in abbreviato. La seconda sezione della corte d'assise d'appello di Palermo conferma le condanne inflitte in primo grado nei confronti del 25enne Calogero Pietro Lo Presti e il 29enne Fabrizio Tre Re. I due erano imputati per l'omicidio di Andrea Cusimano, un fruttivendolo che aveva una bancarella al Capo, ucciso la mattina del 26 agosto 2017 proprio per i vicoli del mercato storico, freddato con diversi colpi di pistola. L'omicidio dopo un inseguimento tra le bancarelle dei mercatari, in pieno giorno. I giudici del collegio presieduto da Mario Fontana hanno ritenuto che non ci fosse da ritoccare in alcun modo la sentenza di primo grado, del gup Marcella Ferrara. 

Secondo la ricostruzione dell'accusa, rappresentata in primo grado dal pm Amelia Luise e in appello dalla pg Rita Fulantelli, Lo Presti, nipote e omonimo di uno dei capimafia del mandamento di Porta Nuova, avrebbe agito per vendetta nei confronti del fratello di Cusimano, che la sera prima del delitto avrebbe schiaffeggiato il padre dell'imputato in una bettola della Vucciria, altro popolare mercato di Palermo. Non avendo trovato Francesco Cusimano, Lo Presti litigò con Andrea Cusimano, ferendolo al volto. Poi sarebbe tornato a casa a prendere una pistola e, accompagnato in auto da Tre Re, sarebbe andato a sparare a Cusimano.

Il giovane venne colto sul fatto da due carabinieri di passaggio, che stavano andando nella vicina caserma Carini per iniziare il turno di lavoro. Uno dei due dovette materialmente estrarre a forza Lo Presti dalla Smart nera con cui Tre Re stava cercando di portarlo via dal luogo dell'agguato: le persone attorno alla scena avrebbero chiesto al militare di lasciarlo andare e non lo avrebbero aiutato in alcun modo a immobilizzare l'assassino. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews