Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, il tribunale sancisce il fallimento
Zamparini rischia bancarotta fraudolenta

Finiscono così 32 anni di storia dell'Unione Sportiva Città di Palermo. E termina tra le aule giudiziarie la gestione dell'ex patron friulano, che sta già affrontando un procedimento per falso in bilancio e false comunicazioni sociali

Redazione

Foto di: Spaziocalcio.it

Foto di: Spaziocalcio.it

Il vecchio Palermo, quello di Maurizio Zamparini scomparso dai quadri federali sotto la gestione Arkus Network di Salvatore Tuttolomondo a luglio, è fallito. Il tribunale di Palermo lo ha deciso questa mattina cancellando con una pec depositata in cancelleria dopo le 11 gli ultimi 32 anni di storia dell'Unione Sportiva Città di Palermo. Il club era stato rifondato dopo l'ennesima radiazione nel 1987 e negli ultimi anni due anni è stato travolto dalle inchieste della Guardia di finanza che hanno fatto emergere irregolarità nella gestione Zamparini che hanno portato non solo alla dichiarazione di fallimento, ma l'ex patron alla sbarra in un procedimento già in corso per falso in bilancio e false comunicazioni sociali.

L'agonia del vecchio Palermo è iniziata nel 2017 con l'avvio delle indagini della procura sulla gestione dei conti del club, soprattutto sulla controversa compravendita del marchio rosanero a una società riconducibile allo stesso Zamparini che aveva di fatto creato una plusvalenza da una quarantina di milioni che sembrava avere rimesso a posto i conti della società. Sull'artificio contabile si basava anche la prima istanza di fallimento depositata dalla procura di Palermo a novembre del 2017, poi respinta a marzo del 2018 perché il tribunale fallimentare decise di non entrare nel merito della questione della compravendita del marchio. 

Una sentenza che è stata anche oggetto di indagini da parte della procura di Caltanissetta per il sospetto che fosse pilotata. I pm di Palermo hanno continuato a indagare scoprendo il sistema che avrebbe permesso a Zamparini di tirare fuori dalla società denaro per sottrarlo all'aggressione dei creditori. Gli ultimi padroni del vecchio Palermo, il gruppo Arkus che non ha iscritto il club al campionato di B, ha provato ugualmente ad evitare il fallimento con un piano di risanamento che però «conteneva un numero impressionante di violazioni della normativa fallimentare». Per questo i giudici fallimentari hanno respinto la richiesta di concordato e deciso per il fallimento. Ora si apre la strada della bancarotta fraudolenta e delle conseguenze penali per gli ultimi amministratori

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews