Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Prof. Dell'Aria, il ministro sconfessa il provveditore
Il legale resta scettico: «Finora parole e mai fatti»

Dopo la sospensione a maggio, la docente palermitana ha mantenuto il ricorso al giudice del lavoro. Per l'Unione Sindacale di Base «il governo si è impegnato a fare di tutto per trovare una soluzione prima che si arrivi alla sentenza»

Andrea Turco

Se fosse un giallo, il caso Dell'Aria avrebbe quel che si definisce un finale aperto. Dopo la sospensione di due settimane a maggio, la docente Rosa Maria Dell'Arial'insegnante di Italiano accusata di mancato controllo sull'accostamento realizzato dai suoi studenti della II E dell'istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III tra l'ex vicepremier Matteo Salvini e il dittatore fascista Benito Mussolini - a settembre era tornata regolarmente al suo posto di lavoro. Sembrava che la sua sospensione dovesse essere annullata. Mentre Dell'Aria, difesa dagli avvocati Fabrizio La Rosa e Alessandro Luna (quest'ultimo figlio della docente), ha mantenuto il ricorso al giudice del lavoro di Palermo, dal quale si attende la sentenza a breve. 

E sarebbe proprio il procedimento giudiziario in corso a impedire la definitiva risoluzione della controversia. Ad affermarlo è stato il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, durante un incontro con l'Unione Sindacale di Base. Sul tavolo romano sono state tante le questioni sollevate dal sindacato autonomo per quel che riguarda il mondo della scuola: il tema del precariato, quello degli esiliati, la richiesta di abolizione dell'ASL e del bonus premiale. Nonché, appunto, il caso Dell'Aria: l'Usb a maggio aveva avviato a sostegno della docente palermitana una raccolta firme che in appena una settimana aveva raggiunto oltre 200mila adesioni.

«All'incontro c'è stato un doppio passaggio, uno più politico e uno più tecnico - dichiara Luigi Del Prete, che fa parte dell'esecutivo nazionale Usb scuola - Il ministro Fioramonti ha sconfessato l'operato del provveditore di Palermo Marco Anello e anche le iniziative del suo precedessore, il ministro Bussetti, che non ha attivato la cosiddetta moral suasion su Anello. Una posizione assunta pubblicamente, con l'impegno a fare di tutto per trovare le soluzioni adatte prima che si arrivi alla sentenza del giudice del lavoro. Ci sono comunque problematiche di carattere legale che fanno restare il caso Dell'Aria in una fase di stallo. Si spera dunque nel nuovo direttore generale all'ufficio scolastico regionale, che a giorni sarà nominato». 

L'atteggiamento degli avvocati di Dell'Aria, comunque, resta guardingo. «Di questo incontro noi non ne sapevamo nulla - afferma il legale Alessandro Luna - Per me è tutto fermo, la data di riferimento è quella del 4 marzo 2020, che è il giorno della prima udienza di comparizione davanti al giudice. La presa di posizione del ministro non può che farmi piacere ma finora ho sempre sentito soltanto parole e mai visto fatti. Anche il ministro precedente si era impegnato a revocare il provvedimento. Già a maggio c'erano state le prime promesse, perfino l'incontro col vicepremier Salvini il giorno della commemorazione della strage di Capaci. Finché non vediamo gli atti non ci fidiamo. Restiamo comunque a disposizione».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews