Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Il caso delle Ferrari parcheggiate all'università
«Ci hanno tolto ogni possibilità di parcheggio»

Tanti i visitatori accorsi alla cittadella universitaria che sta ospitando la Targa Florio. Peccato che l'evento abbia creato qualche disagio, stando alla segnalazione di una studentessa, a chi cercava un posto in viale delle Scienze

Andrea Turco

«Ci hanno tolto ogni possibilità di parcheggio». Quasi sbotta Antonella Leone, studentessa dell'università di Palermo, nel pronunciare una frase molto frequente a Palermo. Solo che il suo disagio è avvenuto questa mattina all'interno dell'ateneo palermitano. Ed è collegata alla Targa Florio. Il Museo dei motori del sistema museale dell'università sta ospitando, da mercoledì 9 a domenica 13 ottobre, la prestigiosa manifestazione automobilistica: e presso l'edificio 8 è possibile visitare una serie di Ferrari appartenenti a ogni epoca.

Sono tanti i visitatori che sono accorsi alla cittadella universitaria. A discapito però di chi quegli spazi li frequenta e li vive ogni giorno. «C'è un'area parcheggi che va dall'edificio 16 al 18, cioè l'ultimo nucleo di Viale delle Scienze, che rappresenta un po' il nostro punto di riferimento - racconta Antonella - Si tratta di un posto sicuro a cui tutti si rivolgono quando non si trova posto lungo la cittadella. Invece i Tir, le Ferrari e le auto hanno occupato ben quattro aree, più alcune zone limitrofe che sono state contrassegnate e sono esclusive per gli addetti. Questo così diventa un disservizio».

Un appuntamento prestigioso, in ogni caso, che l'università ha annunciato sia nel proprio sito che sui propri canali social. «In questa edizione - si legge in una nota - si prevede la partecipazione di oltre 170 vetture di elevata importanza storica, tecnica e sportiva, con equipaggi provenienti da tutto il mondo. Una delle grandi novità dell’edizione 2019 sarà il Targa Florio Legend riservato alle vetture prodotte dal 1978 al 1990. Il Museo dei Motori ospiterà anche la direzione di gara e l'ufficio stampa della Targa Florio».

Peccato che l'evento abbia precluso, almeno stando alla segnalazione della studentessa palermitana, la possibilità di trovare un posto dentro viale delle Scienze. «Ci ho messo più di un'ora a scovare un parcheggio - lamenta Antonella - Avevo una riunione importante e sono arrivata in ritardo. E dire che ero arrivata un'ora prima, mi ero considerata fortunata perché non avevo trovato traffico in città». Ma la presenza dell'importante macchina organizzativa della Targa Florio è segnalata all'interno della cittadella? 

«Ci sono delle piccole targhe - afferma Antonella -  ma pensavo che comunque non intralciasse così tanto la circolazione delle auto. C'è chi ha affermato che io sia contro la Targa Florio, ma non è così. Si tratta di una manifestazione che ha fatto la storia. Nessuno ha detto che andava proibita, ma di sicuro si poteva organizzare meglio: o rinviando alcune lezioni oppure studiando comunque meglio l'organizzazione. Ormai non riusciamo a discernere le cose». 

Dall'università arriva una pronta replica. «La Targa Florio, come tutti sappiamo, è un evento di grande valore culturale - si afferma -  E il nostro ateneo si pregia di ospitare una manifestazione così nota e importante, nell'ottica di una sempre maggiore apertura alla città dei nostri spazi. Inoltre il Museo dei motori ci appare come una sede naturale per gli appassionati che accorrono numerosi. D'altra parte la manifestazione si tiene all'interno di Viale delle Scienze da alcuni anni e, ci teniamo a ribadirlo, non ha alcuno scopo di lucro».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews