Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

L’Italia femminile esaltata dal Barbera
Battuta la Bosnia Erzegovina per 2-0

Le Azzurre conquistano la quarta vittoria in altrettante gare nel girone di qualificazione agli Europei del 2021 che si giocheranno in Inghilterra. Decidono il match le reti di Girelli e Giugliano, entrambe nel primo tempo

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Quarto successo in altrettante partite per la Nazionale italiana femminile che al Barbera di Palermo si impone sulla Bosnia Erzegovina per 2-0 e sale così a 12 punti nel girone di qualificazione agli Europei del 2021 che si giocheranno in Inghilterra. Le Azzurre hanno la meglio sulla formazione balcanica grazie a due reti nel primo tempo davanti a 5.100 spettatori accorsi in viale del Fante per guardare giocare le ragazze della ct Milena Bertolini.

Pronti via e Azzurre in vantaggio: dopo tre minuti di assedio, infatti, l’Italia trova il gol con Girelli che scarta due avversarie e batte Haracic col destro. La squadra di Bertolini continua ad attaccare alla ricerca del raddoppio e ci prova con Rosucci, ma il portiere blocca. Le bosniache provano ad affacciarsi in avanti con Dijakovic, ma Giuliano blocca la sfera. La squadra azzurra si riporta in attacco con un tentativo della Giugliano, Haracic non trattiene ma Giacinti non arriva sulla ribattuta. Italia ancora pericolosa al 26’, sugli sviluppi di un corner di Cernoia arrivano le proteste per un presunto fallo di mano, ma l’arbitro fa proseguire. Due minuti dopo, ecco il raddoppio: lancio di Galli, il pallone arriva a Giuliano che con freddezza deposita in rete. I ritmi calano col passare dei minuti e prima dell’intervallo la Bosnia deve rinunciare all’infortunata Dijakovic, che abbandona il campo in barella. Si va al riposo sul 2-0.

In avio di ripresa, cambio tra le ospiti: fuori Ahmic e dentro Vujadin. Azzurre vicine al tris al 47’, Giugliano prova il tiro a giro e la palla va fuori di poco. Le padrone di casa cercano la profondità con Rosucci che crossa in mezzo ma nessuno arriva sul suo traversone. Anche la Cernoia prova a mettere il pallone in mezzo, stavolta Haracic allontana con i pugni. L’Italia continua ad attaccare, Cernoia cerca la conclusione personale col mancino e la palla si spegne sul fondo. La Bosnia prova a prendere campo, ma sono sempre le Azzurre a rendersi pericolose con la capitana Gama, ma Haracic blocca. Nel finale ci provano anche Galli e la neo entrata Terenzi che di testa colpisce la traversa, poi al 90’ arriva la doppia ammonizione per Krso che lascia così le sue in dieci.

Il tabellino

Italia (4-4-2): Giuliani; Guagni, Linari, Gama, Bartoli; Cernoia, Giugliano (64’ Sabatino), Galli, Rosucci (79’ Greggi); Giacinti (85’ Tarenzi), Girelli. A disp.: Durante, Aprile, Bergamaschi, Marinelli, Serturini, Fusetti, Boattin, Gilonna, Tucceri Cimini. Ct: Bertolini.

Bosnia Erzegovina (4-3-3): Haracic; Dijakovic, Nikolic, Hasanbegovic M., Krso; Spahic, Ahmic (46’ Vujadin), Aleksic; Spasojevic, Hamzic (61’ Damjanovic), Kapetanovic (81’ Grebenar). A disp.: Hodzic, Hasanbegovic E., Sakotic, Bektas, Gacanica, Koprena, Masinovic, Milovic. Ct: Huren.

Marcatori: 3’ Girelli, 28’ Giugliano.

Arbitro: Guteva (Marinova-Rashkova)
Quarto ufficiale: Georgieva.

Note: Ammonite: Krso, Vujadin (B). Espulse: al 90’ Krso (B) per doppia ammonizione.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews