Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Blutec, domani protesta davanti ai cancelli
Fiom: «Senza ammortizzatori da tre mesi»

Dopo l’incontro al Mise, le tute blu faranno il punto sul progetto di rilancio fermo al palo dopo otto anni. Al momento, la priorità rimane il salvataggio dell’azienda a rischio fallimento mentre prende sempre più corpo l’ipotesi dell’amministrazione straordinaria

Antonio Mercurio

Domani l'ennesima assemblea dei lavoratori Blutec a Termini Imerese. Dopo l’incontro al Mise la scorsa settimana, infatti, le tute blu tornano a incontrarsi alle 9.30 davanti ai cancelli dell’ex stabilimento Fiat per fare il punto sul progetto di reindustrializzazione del complesso palermitano, mai decollato dopo l'addio del colosso torinese. Al momento, la priorità rimane il salvataggio dell’azienda a rischio fallimento mentre prende sempre più corpo l’ipotesi dell’amministrazione straordinaria.

Sul tavolo, ancora, rimane irrisolto anche il nodo legato alla mancata erogazione degli ammortizzatori sociali, ferma al palo da giugno. «La scorsa settimana durante al vertice ministeriale, ci era stato assicurato che avrebbero accelerato l’iter della cigs. Oggi però è martedì e ancora non abbiamo alcuna conferma - commenta il segretario regionale della Fiom Roberto Mastrosimone -. L’assemblea sarà anche un modo per sollecitare il governo affinché sblocchi queste risorse». 

Tornando al futuro dell’azienda, durante il vertice romano proprio l’attuale commissario ha suggerito l’ipotesi di una amministrazione giudiziaria di tutti i siti industriali per la tutela dell'occupazione di tutto il gruppo Blutec. Garantendo, così, il salvataggio anche per i mille operai del comprensorio termitano, 670 operai ex Fiat e 300 dell’indotto. Potrebbe essere l’occasione giusta, suggeriscono in sindacati, «per coinvolgere Fca richiamandola  alle sue responsabilità».

«Il governo deve riaprire sicuramente il dialogo con Fca - conferma Mastromone -. E da questo punto di vista, se dovesse concretizzarsi l’amministratore giudiziaria, come noi ci auguriamo, è chiaro che il percorso può cambiare. Un esecutivo autorevole non avrebbe più bisogno di chiedere niente alla dirigenza, ma potrebbe agire direttamente attraverso il commissario che nominerà. A quel punto - conclude - avrebbe tutti gli strumenti per potere essere lui il soggetto, attraverso il commissario, a trattare con una o più aziende, e tra queste, certamente, anche Fca».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews