Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Blutec, speranze appese al filo dell'incontro al Mise
Cgil: «Il momento più buio negli ultimi dieci anni»

Domani l'ennesimo vertice a Roma, con gli ex lavoratori Fiat che da quattro mesi attendono la cassa integrazione. Mentre le vicende giudiziarie fanno temere per le prospettive di rientro al lavoro. Mastrosimone: «I fondi ci sono, serve un intervento immediato»

Redazione

Foto di: Andrea Turco

Foto di: Andrea Turco

Da quattro mesi senza cassa integrazione e senza prospettive di rientro al lavoro, i mille operai della Blutec di Termini Imerese (tra diretti e indotto) per i sindacati «sono allo stremo e pronti a tutto per la disperazione». Ecco perché nel vertice sulla vertenza Blutec in programma domani al Mise, alle ore 16, Fim Fiom e Uilm si aspettano «passi risolutivi».

«Per i lavoratori è il momento più buio degli ultimi dieci anni - dice il segretario della Fiom siciliana, Roberto Mastrosimone - C'è una inchiesta giudiziaria che ovviamente avrà i suoi tempi, per cui ci aspettiamo che il governo Conte, anche attraverso Invitalia, e la Regione siciliana si assumano direttamente la responsabilità di governare la reindustrializzazione dell'area di Termini Imerese. I fondi ci sono, ora serve un intervento vero e immediato».

«Non c'è più tempo da perdere - aggiunge Mastrosimone - Domani vogliamo azioni concrete. I governi prendano in mano il caso Blutec, ormai è evidente che con la vicenda giudiziaria di Termini Imerese serve un'alternativa produttiva, anche perché rispetto al resto del gruppo in questo sito non c'è lavoro». Dal ministero del Lavoro, che domani sarà presente al tavolo, i sindacati si attendono lo sblocco della cig. «Non era mai accaduto ai tempi della Fiat che i lavoratori rimanessero scoperti dagli ammortizzatori sociali per un periodo così lungo - accusa la Fiom - Il governo sappia che di fronte ha una polveriera sociale».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews