Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Dopo dodici anni ritorna Messina-Palermo
Pergolizzi: «Non è una gara come le altre»

Nella gara esterna contro l'FC Messina, squadra che in pratica non ha punti di contatto con la compagine peloritana che nel 2007 frequentava la serie A, il tecnico rosanero si aspetta risposte importanti da parte dei giocatori. Indisponibili Accardi e Santana

Antonio La Rosa

Foto di: Stadionews

Foto di: Stadionews

Il Palermo torna a giocare un derby con il Messina dopo dodici anni. L’ultima volta fu nel 2007. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti: si giocava in A, adesso invece la categoria di riferimento è la D. L’FC Messina, avversario domani dei rosanero (fischio di inizio alle 15) nella quinta giornata del Girone I, ha inoltre pochissimi punti di contatto - di fatto solo lo stemma - con la compagine peloritana che prima delle vicissitudini societarie arrivò nell’élite del calcio nazionale. Gioca allo stato attuale nello stesso stadio (al San Filippo, ora intitolato a Franco Scoglio, in attesa dell’agibilità del vecchio Celeste) ma è un’altra realtà. Prosecuzione del Camaro, compagine di Eccellenza ridenominata Città di Messina nel giugno 2010, e che va distinta dall’ACR (Associazioni Calcio Riunite) Messina, altra squadra di serie D, di Pietro Sciotto.

In relazione al contesto della quarta serie, comunque, può esserci un’analogia tra il Messina che frequentava la massima serie e il Football Club che domani affronterà la formazione di Pergolizzi e riguarda il livello di competitività dell’organico. Era un Messina forte e ambizioso? In D lo è anche l’undici guidato da Massimo Costantino. Il Palermo, intenzionato a consolidare il primato solitario in classifica e a caccia della quinta vittoria consecutiva, sfiderà domani una squadra che pur essendo partita con il freno a mano tirato come dimostrano i cinque punti in quattro giornate ha le carte in regola per recitare in questa stagione un ruolo da protagonista (lo hanno ribadito in questi giorni sia il dg Marco Ferrante sia il presidente Rocco Arena che ha pronosticato un 3-1 per i padroni di casa e detto con una iperbole che l’FC Messina se gioca al top può battere anche il Real Madrid) e legittimare la propria candidatura nella lotta per la promozione.

«Di derby ne abbiamo già giocati ma quella di domani non è una partita come le altre – ha spiegato il tecnico Pergolizzi nel corso dell’incontro odierno con la stampa allo stadio Barbera – è una sfida che mette in palio sempre tre punti ma la considero diversa dalle altre perché mi servirà a capire il nostro livello di crescita e se siamo davvero nelle condizioni di alzare l’asticella. Contro una squadra forte, motivata e che esprime un calcio offensivo mi aspetto uno step in più nell’ambito del nostro processo. Hanno fatto proclami in settimana? Giusto che sia così e probabilmente farei anche io la stessa cosa se mi trovassi al loro posto. Mi fa piacere che chi affronta il Palermo dia sempre il massimo e anche per noi questo è uno stimolo per fare sempre di più e conquistare i risultati con fatica, sudore e sacrificio». In virtù della sconfitta a tavolino inflitta giovedì dal giudice sportivo all’Acireale, il Palermo è adesso da solo in vetta alla classifica ma il tecnico rosanero mantiene i piedi per terra: «A parte che è ancora troppo presto, questo primato solitario non lo sento assolutamente. L’importante è trovare una continuità e arrivare primi alla fine, conta l’obiettivo finale ed è questo il messaggio che ogni volta cerco di trasmettere alla squadra pensando subito, al termine di ogni gara e a prescindere dal verdetto del campo, al match successivo».

Per la sfida con i peloritani (visibile come di consueto sulla piattaforma Eleven Sports che rimborserà agli abbonati la somma di 1,55 euro per i numerosi disservizi riscontrati durante il match con il Marina di Ragusa) Pergolizzi dovrà fare a meno sia del difensore Accardi, che non ha fatto in tempo ad abituarsi alla maschera protettiva necessaria in seguito alla frattura al naso rimediata domenica scorsa e che verrà preservato in vista della gara di domenica prossima, sia del jolly offensivo Santana alle prese con una elongazione alla coscia. La sostituzione dell’argentino con Ficarrotta nel tridente offensivo con Ricciardo (che sentirà il match in maniera particolare essendo nato a Messina) e Felici nell’ambito del 4-3-3 sembra il piano A ma non va esclusa l’opzione 4-3-1-2 con l’impiego dal primo minuto del classe ’99 Ambro come vertice alto di un rombo a supporto dell’ex bomber del Cesena e del funambolo del 2001. Nell’elenco dei convocati figura anche l’attaccante Sforzini che, a partita in corso, potrebbe esordire con la sua nuova maglia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews