Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Siamo a mare, il flash mob al Teatro Massimo
«Col cambiamento climatico spiagge a rischio»

In occasione del nuovo rapporto dell'IPCC sull'innalzamento dei mari, anche nel capoluogo siciliano gli attivisti della campagna Giudizio Universale sono scesi in piazza. «Servono politiche che smettano di depredare le risorse del pianeta». GUARDA LE FOTO

Andrea Turco

E dire che piazza Verdi ne ha viste tante. Ma che di fronte al Teatro Massimo si riunissero persone in costume e pareo, con ombrelloni, teli mare e creme solari, materassini e maschere, è stata effettivamente una scena inedita. Che si deve al flash mob organizzato in tutta Italia, nei luoghi simbolo di sei città italiane (oltre a Palermo anche Roma, Napoli, Genova, Venezia e Lanciano) da decine di attivisti della campagna Giudizio Universale. L'iniziativa, organizzata nell'ambito della settimana di mobilitazioni del movimento Fridays For Future e nel giorno di lancio del nuovo rapporto dell'IPCC sull'innalzamento dei mari, vuole creare attenzione intorno ai disastri cui l'Italia e il mondo vanno incontro se la politica non cambia la direzione dello sviluppo.

L'allarme lanciato da scienziati e studiosi riguarda anche la Sicilia: entro il 2050, infatti, il livello del Mar Mediterraneo potrebbe salire in media fino a 20 centimetri e fino a 57 centimetri entro il 2100. A piazza Verdi curiosi e turisti si sono avvicinati agli attivisti, confrontandosi su loro sul cambiamento climatico in atto. «Stiamo cercando di porre all'attenzione locale un tema di portata mondiale - afferma Sergio Baviera - Anche perché le alterazioni del clima ci riguardano in prima persona. È chiaro che praticamente il mare non arriverà davvero fino al Teatro Massimo, lo sappiamo che piazza Verdi è una manciata di metri dal mare, ma la nostra provocazione vuole puntare il dito sugli effetti diretti. Venti centimetri in più di mare vuol dire che tra poco meno di 30 anni, se non facciamo qualcosa, pezzi di spiaggia scompariranno. E in una città in cui il turismo è diventato una priorità, forse anche fin troppo, questo dovrebbe essere un tema da affrontare».

Gli attivisti invitano tutti a partecipare al terzo sciopero mondiale per il clima, che si terrà anche in città venerdì 27 settembre. «Al di là dei proclami e del Green New Deal, noi crediamo che per salvare il pianeta e le future generazioni che lo abiteranno servano politiche nazionali e internazionali che la smettano di depredare le risorse del pianeta e di perpetuare lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo – dice Giulia Di Martino – Bisogna cambiare il sistema, non il clima, come dice la piattaforma Fridays for Future. Per invertire il processo dalla Sicilia noi abbiamo scelto di aderire alla campagna Giudizio Universale (https://giudiziouniversale.eu/) che promuove una causa legale contro lo Stato italiano per la sua inazione in merito al cambiamento climatico in atto, affinché si riconosca la gravità della situazione e si prendano immediatamente provvedimenti efficaci. Una campagna che da mesi sta coinvolgendo una fitta rete di comitati territoriali, associazioni e singoli e che vedrà a breve un importante appuntamento anche a Palermo».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews