Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Zen, la processione di Padre Pio compie dieci anni
Con un inchino davanti la stazione dei carabinieri

Rispettato anche il divieto, imposto dalla questura, di sparare i fuochi d'artificio. Così i fedeli, stretti attorno alla processione organizzata dall'omonima associazione, hanno voluto rimarcare «il rispetto delle regole e della legalità»

Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Un inchino davanti la stazione dei carabinieri e il rispetto del divieto dei fuochi d'artificio: così ieri sera l'associazione Padre Pio e i fedeli attorno alla sua statua hanno provato a dare un segnale di legalità allo Zen, da sempre vissuto e raccontato come il quartiere considerato principe dell'illegalità a Palermo. Sono trascorsi dieci anni dalla prima processione in onore dell’allora Padre Pio a cui, come hanno ricordato con emozione alcuni confratelli, era dedicata una piccola statuetta - proveniente da San Giovanni Rotondo - che è stata portata a spalla per le vie del quartiere San Filippo Neri. 

Erano gli anni in cui, grazie a due devoti del frate miracoloso, veniva costituita anche l’associazione San Pio dedita oggi al volontariato e allo svago con una fornita bocciofila. E ieri, nell'anniversario della morte del frate di Pietrelcina e dopo tre giorni di festa popolare, una ventina di devoti ha portato, a passo di musica, la preziosa statua tra le strade dello ZEN 1 non dimenticando però le insule dello ZEN 2. Per tutto il pomeriggio la statua, dopo essere partita dalla chiesa San Filippo Neri, ha girato tra i padiglioni dello ZEN 2 portando un po’ di allegria tra i bambini in strada e raccogliendo offerte tra gli anziani abitanti affacciati da finestre e balconi. 

Da segnalare un particolare e duraturo inchino davanti la stazione dei carabinieri dello ZEN 2 a rimarcare «il rispetto delle regole e della legalità» che ha caratterizzato, secondo gli organizzatori, tutti i festeggiamenti in onore di san Pio. Altra significativa sosta quella davanti allo spazio che ha ospitato per molti anni una baracca in lamiera che fungeva da unica chiesa del quartiere, sostituita poi dalla più idonea chiesa monumentale San Filippo Neri. Intorno alle 20, infine, la statua del santo, i devoti e la banda musicale hanno fatto rientro alla bocciofila dell’associazione San Pio senza i previsti ma non autorizzati (dalla questura) giochi d’artificio.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews