Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Comune e Ars? Ok, ma non si sommano le indennità
Rigettata richiesta Vicari, dovrà pagare 218mila euro

Il ricorso in appello, secondo i giudici, sarebbe arrivato in ritardo. Confermata la sentenza di primo grado che condanna l'ex senatrice, prima cittadina e deputata regionale tra il 1997 e il 2002 a risarcire con gli interessi il Comune di Cefalù

Redazione

Non si può essere sindaco e deputato regionale e percepire entrambe le indennità. Rimane invariata la sentenza di primo grado dopo che i giudici della corte d'appello di Palermo hanno dichiarato inammissibile la richiesta di accedere al secondo grado di giudizio da parte dell'ex senatrice Simona Vicari, giunta fuori tempo massimo.

La vicenda risale al periodo tra il 1997 e il 2002 in cui Vicari era allo stesso tempo prima cittadina di Cefalù e deputata regionale all'Ars e per questo era stata già condannata in primo grado al pagamento di 218mila euro, oltre agli interessi e alle spese legali, in favore del Comune normanno. Il tribunale di Palermo nel 2014 aveva contestato che non poteva percepire l'indennità dovuta come sindaca insieme a quella di deputato regionale. 

Nel 2015, Vicari, si è appellata contro la sentenza di primo grado tentando di ribaltare la decisione. Il Comune di Cefalù, difeso dagli avvocati Giancarlo Pellegrino e Sandro Di Carlo, aveva eccepito, fin da subito, la scadenza dei termini per proporre appello poiché la sentenza di primo grado era stata notificata via Pec. I giudici di secondo grado hanno dichiarato inammissibile l'appello proposto dalla Vicari perché fuori termine, confermando la condanna dell'ex senatrice al pagamento. La notifica della sentenza, eseguita telematicamente dai difensori del Comune, rispettava tutti i requisiti di legge, l'appello proposto dalla Vicari è stato dichiarato così tardivo ed è stata confermata per intero la condanna di primo grado. 

«La vicenda non può dirsi definitivamente risolta e men che mai chiarita. La Corte d'Appello - dice Simona Vicari - non è entrata nel merito della controversia e ha rigettato l'appello perché sarebbe stato presentato fuori termine. Un errore procedurale che non mi ha dato la possibilità di far valere le mie ragioni. Pertanto non parlerei di alcuna vittoria della controparte. Valuteremo, nei prossimi giorni, come far valere le nostre motivazioni nei confronti della sentenza di primo grado».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews