Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Sos Amazzonia, un flash mob davanti al Teatro Massimo
No a bandiere ma idee chiare: «Non è fuoco, è capitalismo»

Le manifestazioni pro ambiente ormai sono trasversali e abbracciano anime diverse. Tutti però identificano nello sfruttamento sfrenato delle risorse la principale causa della distruzione dell'ecosistema

Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Dagli attivisti di Fridays for future a Potere al popolo. Una protesta che abbraccia anime e punti di vista diversi si è riversata oggi in piazza Verdi, davanti al Teatro Massimo. Per tutti però l'obiettivo è uno: proteggere l'ambiente. Organizzato dal movimento che ogni venerdì fa sentire la propria voce a tutela dell'ecosistema, il flash mob che si è tenuto nel centro della città ha visto l'adesione di Palermo Ambiente (Idv) e di Potere al Popolo. Proprio con quest'ultimi è nato un acceso dibattito sul divieto di esporre qualsiasi simbolo che richiamasse partiti o movimenti politici. I giovani militanti di Potere al Popolo indossavano le magliette nere, in tema con il flash mob organizzato che voleva i partecipanti in nero in segno di lutto, ma con il logo del proprio partito. Sono stati vivacemente invitati a toglierle e alla fine le hanno indossate al contrario per coprire la scritta. Era presente anche una militante Cgil con la bandiera dello Spi, poi anche la bandiera è sparita in linea con quanto detto prima.

Alla fine i partecipanti erano oltre cinquanta. Molti i turisti, curiosi e i passanti che si sono fermati per prendere parte, in qualche modo, alla manifestazione. Il flash mob consisteva in un enorme cartonato colorato montato sul momento da studenti e bambini e raffigurante la foresta amazzonica, ricoperto poi dal carbone. In sottofondo una radio trasmetteva il rumore del fuoco dell'incendio e tutto è finito con la morte dei partecipanti a simboleggiare l'estinzione dell'umanità. Anche se c'è stata qualche scaramuccia tra i partecipanti sulla forma della protesta, tutti si sono trovati d'accordo nell'individuazione del responsabile della distruzione dell'ambiente: ovvero sul ruolo giocato dal capitalismo, con attacchi contro il presidente del Brasile Jair Bolsonaro e i suoi amici affaristi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews